Un gioiello dei Castelli Romani: Castel Gandolfo

Un gioiello dei Castelli Romani: Castel Gandolfo

Castel Gandolfo: il Palazzo Pontificio

Gioiello storico artistico dei Castelli Romani, il borgo di Castel Gandolfo è noto anche per le sue ville che fanno parte del patrimonio dei Musei Vaticani.

Da Castel Gandolfo al centro di Albano, 55 ettari di terreno delineano le Ville Estive del Pontefice, nate all’epoca di Papa Urbano VII.

Un territorio ricco di architettura e giardini che comprende il Palazzo Pontificio con la Specola Vaticana, Villa del Moro, Villa Cybo e Villa Barberini.

Il Palazzo Pontificio (o Palazzo Apostolico)

Di proprietà della Santa Sede, il progetto è del 1629 a cura di Carlo Maderno con l’aiuto dei suoi assistenti: Bartolomeo Breccioli e Domenico Castelli. Residenza papale suburbana frequentata per la villeggiatura dai papi, il primo pontefice a villeggiarvi regolarmente in autunno e primavera fu il senese Alessandro VII, che permise il completamento dell’edificio con la facciata principale e l’ala occidentale a cui contribuì anche Gian Lorenzo Bernini.

Interno

Entrando nel palazzo uno scalone d’onore conduce alle grandi sale d’accoglienza per gli ospiti,la Sala del Trono o quella del Concistorio e la suggestiva Galleria di Alessandro VII con pareti affrescate, da cui si può godere di una vista meravigliosa sul lago e la campagna

Dal 2016 è possibile visitare la parte più privata del palazzo l’Appartamento Pontificio

Un’area intima e composta da varie camere e sale, tra cui emerge lo Studio disposto da Pio XI, con dipinti del Dolci e Paolo Veronese e scrivania con stemma di Pio VII.

La Specola Vaticana

L’ala Nord del Palazzo Pontificio è adibita ad osservatorio astronomico e centro di ricerca scientifica della Chiesa Cattolica, che fa capo al Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

Telescopi solenni, belli e storici che si distaccano dal contesto antico delle ville e raccontano le storie di stelle e di Papi.

Negli anni ’60 La Specola vaticana divenne famosa per lo studio delle variabili; chiamate “ stelle variabili vaticane” che ha permesso la creazione di un catalogo “500 nuove stelle variabili chiamate Varibili Vaticane”(VV).

Informazioni

Il palazzo ha un biglietto intero per il costo di Euro 10,00 o un biglietto gratuito per bambini da 0-5 anni, aperto solo il sabato, dalle 09:00 e le 17:30 con entrata finale alle 16:30.

(fonte foto Wikipedia)

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati