Roma, denunciato il gestore di un locale a Testaccio: violate norme sulla pubblica sicurezza e a tutela della salute collettiva. Chiuse temporaneamente alcune piazze per assembramenti

Roma, denunciato il gestore di un locale a Testaccio: violate norme sulla pubblica sicurezza e a tutela della salute collettiva. Chiuse temporaneamente alcune piazze per assembramenti

Roman – Continuano i controlli da parte delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale sul territorio capitolino, con particolare attenzione ai luoghi della movida.

Questa notte è stato denunciato il titolare di un locale in zona Testaccio per aver violato diverse norme di pubblica sicurezza.

All’interno riscontrata la presenza di un numero di persone 3 volte superiore il limite consentito e uscite di sicurezza non a norma. Contestati illeciti anche per inosservanza delle misure sul contenimento del contagio da Covid 19.


Nel corso del fine settimana le pattuglie hanno svolto una mirata attività di contrasto ai fenomeni irregolari legati all’abusivismo commerciale e alla somministrazione, vendita e consumo di alcol non a norma.

Più di 80 gli illeciti contestati, in modo particolare nella zona del Centro Storico, San Lorenzo, Pigneto e Ponte Milvio.

Durante i servizi di presidio nelle principali  località  della movida, si è reso necessario isolare temporaneamente piazza Trilussa e piazza della Madonna dei Monti per l’eccessivo numero di persone che rendeva impossibile il rispetto disposizioni a tutela della salute pubblica.

Particolare attenzione anche sul versante della sicurezza stradale, con accertamenti mirati sulle condotte più pericolose su strada, come la  guida in stato di ebbrezza, oltreché  sull’ osservanza delle regole che disciplinano la sosta: oltre 700 le sanzioni contestate.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati