Marino, arrestato dirigente medico della Asl Roma 6 per false attestazioni di esami di screening oncologico dal Nas Roma

Marino, arrestato dirigente medico della Asl Roma 6 per false attestazioni di esami di screening oncologico dal Nas Roma

Marino – Il Nas Carabinieri di Roma, coadiuvato dai militari dell’Arma Territoriale, su disposizione dall’A.G.
di Velletri, nella mattinata odierna ha dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura
cautelare degli arresti domiciliari.

Il provvedimento scaturisce da una attività info-investigativa dei Carabinieri del Nas supportata da
attività tecniche di intercettazione ambientale audio video e telefoniche che permettevano di individuare
varie condotte delittuose a carico di una dirigente medico della Asl Roma 6.

grafiche aprile 2022

Il provvedimento fa riferimento a reati connessi con la produzione di false certificazioni attestanti
l’avvenuto screening oncologico (pap-test e cervice-uterina) a beneficio di ignari pazienti, al fine di
implementare i risultati dell’ufficio da lei diretto per mantenere e/o migliorare la propria posizione nelle
gerarchie della Azienda Sanitaria Locale della Roma 6. I certificati prodotti venivano inseriti nella
piattaforma regionale “SIPSO” alimentando la banca dati raggiungendo numeri complessivi elevati che
nascondevano dati reali molto meno significativi.

L’asl Roma 6, a tal proposito in un comunicato stampa fa sapere “In riferimento al provvedimento adottato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Velletri nei confronti della dirigente medico operante nell’ambito dei programmi screening della ASL Roma 6, l’Azienda, che ha avuto un ruolo d’impulso nell’avvio delle indagini, conferma il proprio impegno a supporto delle attività investigative in un’ottica di piena collaborazione istituzionale.

studio legale giussani roma

Il Dipartimento di prevenzione ha già provveduto ad effettuare un monitoraggio e una verifica sul sistema e ha proceduto ad un rafforzamento delle attività di screening finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di salute del territorio.
Nello specifico, la diffusione di questa notizia, farebbe emergere l’importanza dell’attività di
prevenzione e di susseguente repressione dei reati legati all’esercizio delle attività nella pubblica
amministrazione.

L’appunto in questione, è stato redatto seguendo le indicazioni dettate dalla nuova normativa
introdotta dal D.lgs 188/2021 al fine di assicurare la presunzione di innocenza”

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati