Genzano, inaugurata ieri sera al Parco Cesarini l’iniziativa “WeekEnde – Fantàsia Festival”. Il ricordo dell’amico Bruno Romagnoli

Genzano, inaugurata ieri sera al Parco Cesarini l’iniziativa “WeekEnde – Fantàsia Festival”. Il ricordo dell’amico Bruno Romagnoli

Genzano (Rm) – Inaugurata ufficialmente ieri sera alle 19.30 la manifestazione “Fantàsia Festival” con il “WeekEnde”, la tre giorni di iniziative dedicata al grande scrittore tedesco Michael Ende, che ha vissuto a Genzano negli anni tra il 1973 e il 1990. Qui ha scritto i suoi più grandi successi editoriali, come ; “Momo” e “La Storia Infinita”. La kermesse si terrà questo Week End presso il vasto spazio del Parco Sforza Cesarini, con una grande palco adibito per l’occasione. Dopo la presentazione di ieri sera, alla quale erano presenti il sindaco Carlo Zoccolotti, l’assessore alla cultura Giulia Briziarelli e la vice sindaco Francesca Piccarreta, grande spettacolo anche stasera, quando sul palco saliranno i musicisti e la cantante Desirè Capaldo, per il concerto orchestrale “Ciak si Ascolta” organizzato dall’Accademia degli Sfaccendati, diretta da Giovanna Manci, ispirato alle colonne sonore dei film più famosi. Ieri pomeriggio c’era già stata anche la divertente anteprima in piazza Frasconi con gli artisti di strada, per la gioia di grandi e piccini, poi la sera molto apprezzati anche lo spettacolo degli artisti circensi e la proiezione del film sul mega schermo del Parco Cesarini “Jim Bottone e Lukas il Ferroviere”.

Domenica dalle 15.30 ancora tante iniziative culturali con i giovani studenti che parleranno dei romanzi e dei racconti di Michael Ende, la maggioranza, come spiega nel video l’amico Bruno Romagnoli, pensati e scritti nella villa di Genzano, nella zona di via Montegiove Nuovo, dove Ende viveva con l’amata moglie Ingeborg. E dove lo scrittore, prese spunto nelle sue narrazioni, da molti personaggi locali, oltre che da altri suoi amici italiani e dallo splendido Monte due Torri che campeggia proprio davanti la sua villa, che ispirò il personaggio della “Morla”, la tartaruga del romanzo “La Storia Infinita”. Sempre domenica pomeriggio, ancora spettacoli e varie iniziative con i circensi e il loro spettacolo “Il Circo in Valigia” e a seguire i divertenti artisti di strada, con la giornata che si concluderà con l’anteprima nazionale del film di avventura ” Jim Bottone e i 13 Pirati “, l’ingresso al Parco Cesarini, da piazza Dante Alighieri è gratuito per tutti. Ieri all’ inaugurazione della Kermesse sono intervenuti la direttrice artistica del Festival Romics, Sabrina Perucca, già direttrice del Consorzio Castelli Romani, che nei primi anni duemila organizzava il Festival dei Castelli Animati, e portarono Paul Mc Cartey al cinema Modernissimo a Genzano, il direttore del Consorzio di Rete Bibliotecario Castelli Romani Giacomo Tortorici, i responsabili dell’Associazione Culturale il Consorzio, stretti collaboratori per l’organizzazione della manifestazione culturale, l’amico e profondo conoscitore di Michael Ende ed i suoi scritti Bruno Romagnoli, ex amministratore pubblico genzanese, uomo di cultura, che collabora all’iniziativa e ha dato lo spunto alcuni mesi fa, il preside del Liceo Ariccia James Joyce Roberto Scialis, l’assessore lanuvino Simone Santilli, l’agente e critico letterario tedesco Roman Hocke, che abita ancora a Genzano e altri esperti letterari, scrittori, amici e profondi conoscitori dello scrittore tedesco che lo hanno descritto e lodato come un grande uomo e il grande scrittore che è stato prima di morire nel 1995 in Germania, dove era tornato dopo la morte della moglie Ingeborg, tra la fine degli anni ottanta e gli inizi degli anni 90.

Qui il ricordo dell’amico ed esperto Bruno Romagnoli: https://www.facebook.com/giornaleinfocastelliromani/videos/1428756190960501

Condividi

Autore M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: