Castelli Romani, le esperienze proposte dalla DMO locale a visitatori e turisti

Castelli Romani, le esperienze proposte dalla DMO locale a visitatori e turisti

Sono disponibili da alcuni giorni le esperienze per vivere i Castelli Romani proposte dalla DMO.
Dagli astrotrekking, alle passeggiate a cavallo, dai tour fotografici alle visite guidate condotte da
guide certificate: un’occasione per promuovere e scoprire i Castelli Romani e la varietà delle loro
proposte.

La strategia attuata dalla DMO Castelli Romani – di cui il Consorzio SCR e la Fondazione FCCR
sono i fondatori e che vede associate diverse realtà pubbliche e soprattutto private, legate
direttamente o indirettamente al mondo del turismo – ha l’obiettivo di dare evidenza a peculiarità e
tematiche per le quali la destinazione risulta meno nota ma non meno attrattiva. Al contempo punta
ad ampliare le proposte rivolte a chi viaggia, per sperimentare e vivere la destinazione in modo
unico, potendo scegliere e aggregare più proposte.

grafiche aprile 2022

Le esperienze promosse sono rivolte sia ad un pubblico regionale che a un turismo nazionale e
internazionale, e sono realizzate in collaborazione con operatori, associazioni e gestori di servizi
con cui la DMO Castelli Romani lavora per rendere le proposte più attrattive e poterle promuovere
singolarmente o all’interno di pacchetti turistici personalizzati.
Le attività si possono prenotare con facilità e sicurezza tutto l’anno sul portale della destinazione
www.vistcastelliromani.it nella sezione “Esperienze”. Per ogni esperienza è possibile trovare
dettagli e informazioni utili per vivere appieno l’attività proposta.

studio legale giussani roma

“Sono davvero entusiasta di questa partenza – afferma il Direttore del Sistema Castelli Romani,
Giacomo Tortorici – nonostante il progetto sia in cantiere da molto, la DMO è stata formalmente
costituita solo alla fine dell’anno scorso; quindi arrivare oggi a questo punto è un ottimo risultato,
reso possibile dalla coincidenza di due opportunità: il finanziamento ottenuto grazie al prezioso
bando regionale, che ha consentito di accelerare notevolmente i tempi; e la collaborazione con
Flavia Fagotto, Destination Manager professionista ed esperta, che ci ha ben indirizzati, con
direttive precise, sia strategiche che operative. Ciò dimostra che quando pubblico e privato
cooperano fecondamente, i risultati sono tangibili e hanno risvolti positivi sullo sviluppo della realtà
locale”.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati