Castel Gandolfo, Angeletti (FdI): “No alla violenza. Riappropriamoci del voto!

Castel Gandolfo, Angeletti (FdI): “No alla violenza. Riappropriamoci del voto!

Castel Gandolfo – “C’era una volta la più grande lista civica mai esistita in Italia: il MoVimento 5 Stelle. Quello di Casaleggio, quello del Vaffa, quello dell’attraversamento a nuoto dello Stretto di Messina, quello dei tour in scooter in giro per l’Italia, quello che emozionava la gente sotto i palchi. La stessa gente che nel MoVimento aveva riposto le speranze di un cambiamento, ha ricevuto solo coltellate“.
Inizia così una nota stampa di Fabio Angeletti, presidente del Circolo di Fratelli d’Italia di Pavona – Castel Gandolfo.

Ora quel MoVimento non c’è più. Anzi, a mio parere è scomparso sin dalle Politiche del 2018, cioè da quando, a giudizio dell’ ‘inappellabile Rousseau’, ha deciso di rimanere al governo a tutti i costi, dando ufficialmente il via al suo lento, inesorabile declino“.

Ora, a margine delle elezioni Amministrative che hanno visto coinvolte le maggiori città d’Italia, ci accorgiamo quanto sia stata eclatante la percentuale di astensionismo alle urne. E abbiamo anche il coraggio di domandarci il perché?” solleva come questione Angeletti.

Il cittadino è stufo e nauseato, ha il voltastomaco a sentir parlare di politica, di partiti, di politicanti. È stufo di vedere e sentire alcuni rappresentanti di partito che ‘si stimano’ e ‘si incoraggiano’ da soli per l’importante risultato elettorale, mentre ci sono attività, partite IVA e imprenditori di piccole e medie imprese costretti a chiudere i battenti per colpa della gestione della pandemia” attacca.

Cittadini già costretti a fare i salti mortali per arrivare a fine mese, ora ancora preoccupati per il prossimo aumento del carburante per autotrazione e delle bollette di energia elettrica e gas. E il Green Pass? Se ce l’hai puoi lavorare, altrimenti sei sospeso, con conseguente decurtazione sullo stipendio. È il colpo di grazia alla nostra Nazione, alla nostra economia, alle nostre famiglie.” evidenzia Angeletti.

Lassù non se ne rendono ancora conto e tirano diritto per la loro strada, avendo come unico pensiero quello di prendersi Roma al prossimo ballottaggio. Ma al vero problema, che reputo sia a monte di tutto ciò che sta avvenendo sotto i nostri occhi, non pensa proprio nessuno?

Astensionismo, perdita di democrazia, una lontananza oramai siderale tra il popolo e la politica… Dobbiamo assolutamente riappropriarci del voto” conclude il presidente del Circolo di Fratelli d’Italia Pavona – Castel Gandolfo. ì

Perché è l’unica arma che il popolo può usare contro i deturpatori della democrazia e della libertà, contro quella classe politica distante anni luce dai problemi che affliggono i cittadini e che continuano a sedersi in Parlamento senza aver ottenuto pieno mandato dal popolo“.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati