Del Piero e altre tre leggende Fifa visitano bimbi in ospedale a Parigi

Del Piero e altre tre leggende Fifa visitano bimbi in ospedale a Parigi

(Adnkronos) – "Gli occhi del mondo del calcio saranno puntati su Parigi lunedì, quando la capitale francese ospiterà i Best Fifa Football Awards 2022 e verrà reso omaggio ai migliori giocatori del calcio femminile e maschile dell'anno scorso. La domenica ha visto un diverso tipo di tributo presso l'ospedale universitario Robert Debré di Parigi, dove quattro leggende della Fifa sono passate per incontrare alcuni dei suoi giovani pazienti: l'ex nazionale francese e ceo della Fifa Foundation Youri Djorkaeff, l'idolo italiano Alessandro Del Piero, l'icona del Camerun Geremi Njitap e l'ex centrocampista offensivo marocchino Houssine Kharja. Dopo aver intrattenuto i tifosi per molti anni con le loro abilità con la palla, il leggendario quartetto ha portato sorrisi sui volti del loro giovane pubblico per la giornata. Hanno iniziato trascorrendo del tempo con circa 20 bambini confinati nelle stanze laterali della cardiologia". Lo scrive la Fifa sul suo sito.  “È stata una giornata emozionante”, ha detto Djorkaeff, che ha condiviso i suoi ricordi della vittoria della Francia alla Coppa del Mondo Fifa nel 1998. “Abbiamo visitato i bambini ei loro genitori, ei medici e le infermiere che si prendevano cura di loro. Abbiamo trascorso un po' di tempo con loro, portando loro un sorriso e raccontando loro alcune famose storie di calcio".  “Oggi è stata davvero commovente”, ha commentato Del Piero, lui stesso campione del mondo con la Nazionale nel 2006. “All'inizio è stato uno spettacolo triste, perché ti trovi di fronte a tutti questi bambini che lottano per la loro salute. Ma non ci è voluto molto per renderci conto che c'è molto di più, perché puoi vedere la forza, la speranza e la fiducia in loro e il sorriso che hanno per te. Mi sento così fortunato. Ero così felice di essere lì e di passare del tempo con loro, parlare con loro e condividere alcune esperienze". "È stata una serata fantastica e un'iniziativa formidabile", ha dichiarato Geremi, due volte vincitore dell'Africa Cup of Nations con gli Indomitable Lions. “Dobbiamo venire a incoraggiare questi bambini, che sopportano così tanto. La cosa più importante è farli sorridere”. La star camerunese ha avuto anche una parola per le persone che sostengono i piccoli pazienti dell'ospedale: "Dobbiamo dare il nostro incoraggiamento ai genitori, che sono al loro fianco e con loro ogni giorno, e ai medici". Due volte vincitore della Uefa Champions League con il Real Madrid, Geremi si è divertito particolarmente a rispondere alle domande del suo giovane pubblico. "L'ho adorato", ha sorriso.  “Si vedeva che erano interessati e che amano il calcio, anche se alcuni di noi non li conoscevano, cosa prevedibile solo con alcuni dei più giovani. Sono felice -dice Kharja- di aver preso parte a questa iniziativa. La visita ha permesso ai ragazzi di dimenticare, almeno per un po', le malattie che stanno combattendo. Una cosa che non dimenticheranno mai, tuttavia, è la disponibilità delle quattro stelle a trascorrere del tempo prezioso con loro". "Era importante per noi essere lì e offrire il supporto del mondo del calcio e delle leggende Fifa a tutti questi bambini e ai loro genitori, che sono dei veri eroi", ha aggiunto Djorkaeff. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: