Castel Gandolfo: rigenerazione urbana con nuova illuminazione Cammino della Fraternità

Castel Gandolfo: rigenerazione urbana con nuova illuminazione Cammino della Fraternità

Castel Gandolfo – Trentacinque pali dal design moderno, corpi illuminanti a risparmio energetico per 2 km di percorso nel verde. Da questa sera, 11 novembre 2021, si accendono per la prima volta le luci su uno dei sentieri urbani più frequentati di Castel Gandolfo. La pista ciclabile denominata anche Cammino della Fraternità.

L’intervento, iniziato lo scorso fine luglio, rientra in un programma di rigenerazione urbana portato avanti e ideato dallo studio DRA&U.

Questo studio di architetti italiani ha donato attraverso il progetto REthinking REbuilding quest’opera di illuminazione pubblica a beneficio della comunità di Castel Gandolfo, come ricorderà da oggi la targa in loro onore che è stata posta all’inizio della pista ciclabile: “Questa iniziativa osserva le linee guida del progetto dell’Associazione REthinking REbuilding sul tema della rigenerazione urbana”.

Ci piace pensare che questi 2 chilometri di percorso che congiungono la nostra Città di Castel Gandolfo con la vicina Albano Laziale siano il manifesto del nuovo approccio che debbono avere le politiche urbanistiche e su cui abbiamo il dovere di orientarci se veramente abbiamo a cuore la sostenibilità ambientale.

Questo percorso verde a due passi dal centro storico che viene utilizzato dai cittadini e dalle cittadine di tutte le età come palestra a cielo aperto per jogging e camminate, come pista ciclabile ed anche come punto di unione simbolico tra due comunità fondato sui valori della solidarietà e della fratellanza, di cui ne è espressione il Cammino della Fraternità con cui abbiamo intitolato il percorso.

Da oggi, grazie alla donazione dello studio DRA&U, possiamo aggiungere a tutto ciò anche la realizzazione di un impianto di illuminazione pubblica ad alti standard di efficientamento energetico che ci permette consegnare alla nostra comunità un intervento completo in ambito di riqualificazione urbana di spazi pre esistenti.

Sono molto soddisfatto anche che il tutto sia avvenuto in soli 3 mesi dall’inizio dei lavori e per questo ringrazio il Sindaco e la Giunta per aver supportato questo progetto, gli uffici comunali e lo studio di architettura DRA&U per averci donato questa importante opera”, commenta l’Assessore e Vicesindaco Cristiano Bavaro presente oggi all’inaugurazione insieme al Sindaco Milvia Monachesi, l’Amministrazione Comunale e l’illustre concittadino – già Premio Città di Castel Gandolfo – Lorenzo Botti, istruttore nazionale del nucleo cinofilo dei Vigili del Fuoco.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati