Rocca Priora RDP (calcio, Promozione), Trinca: “Noi giocatori dobbiamo starci con la testa”

Rocca Priora RDP (calcio, Promozione), Trinca: “Noi giocatori dobbiamo starci con la testa”

Rocca Priora – Prima sconfitta stagionale per la Promozione del Rocca Priora RDP che cade in maniera rocambolesca contro la Pro Roma per 3-4.

La squadra castellana ha dilapidato un vantaggio di tre reti ottenuto nei primi venti minuti giocando un calcio esaltante e spettacolare, addirittura inedito per la categoria, prima di farsi rimontare dalla squadra capitolina.

Non mi è mai accaduta una cosa simile da quando gioco a calcio – dice capitan Filiberto Trinca, centrocampista classe 1985 – Avevamo iniziato la gara con lo spirito giusto segnando con Nuzzi, Scacchetti e Troisi e creando altre innumerevoli occasioni da goal, quello che è successo dopo è difficile anche da analizzare. La cosa che mi ha colpito è che ad un certo punto non sembravamo più squadra e ogni reparto andava “per conto suo”. Soprattutto in fase di non possesso non abbiamo più seguito ciò che con lo staff tecnico avevamo preparato in settimana.”

Alla fine del primo tempo eravamo già sul 3-2, ma nemmeno quel campanello d’allarme è stato recepito. E’ vero che a inizio ripresa abbiamo costruito altre due o tre occasioni ghiotte, colpendo anche due legni prima di prendere il 3-3, ma poi anche loro hanno colto un legno e a un quarto d’ora dalla fine circa è arrivato il gol del 3-4.”

Quattro goal presi su altrettanti errori di impostazione, non può accadere – dice Trinca – Il Rocca Priora RDP è tecnicamente guidata alla grande dai fratelli Guazzoli, vanta un supporto societario d’eccellenza coi vari Gianni Tanzi, Lucio Santurro, Natale Giovannetti e altri ancora che non ci fanno mancare nulla sotto tutti gli aspetti: non sono quindi ammissibili da parte di noi giocatori alcuni tipi di comportamenti dentro e soprattutto fuori dal campo, visto che poi è il campo che parla e che tira fuori sempre e solo la verità: dobbiamo immediatamente voltare pagina.”

E’ la prima sconfitta stagionale tra campionato e Coppa e ci può stare anche se è arrivata in malo modo, inoltre la classifica è molto corta e quindi c’è tutto il tempo per rimettere a posto le cose. Ma, ripeto, noi giocatori dobbiamo starci con la testa, sia dentro che fuori dal campo. Dobbiamo essere consapevoli che la società è ambiziosa e seguire le indicazioni dello staff, rimanendo sul pezzo per tutti i 90 minuti di una partita e anche oltre. Questo è davvero un girone equilibrato e tosto, basta vedere la situazione di classifica della Pro Roma che è una squadra con giocatori importanti”.

Per Trinca e compagni ora c’è la trasferta con l’Atletico Colleferro: “Li abbiamo battuti in Coppa, ma eravamo a inizio stagione e quel confronto ha un valore relativo. Sarà un’altra battaglia e troveremo una squadra agguerrita che vuole fare il risultato. Inoltre quando si legge la classifica di una squadra che è ai vertici del girone, gli avversari danno sempre qualcosa in più… Noi, comunque, ci faremo trovare pronti”.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati