Rocca di Papa: Arriva il “Fuori mondiale” dal 15 al 25 settembre

Rocca di Papa: Arriva il “Fuori mondiale” dal 15 al 25 settembre

Rocca di Papa – È tutto pronto a Rocca di Papa per l’arrivo dei FEI World Championship 2022, i Campionati mondiali di equitazione che dal 15 al 25 settembre riporteranno ai Pratoni del Vivaro i grandi atleti internazionali.

Mentre al Vivaro si contenderanno la gloria gli sportivi, il borgo medievale sarà teatro di una rassegna di eventi con il Fuori Mondiale.

In programma, decine di proposte gastronomiche, musicali, culturali e di intrattenimento incentrate sulla storia e sulle tradizioni della città.

L’evento, voluto dal Comune di Rocca di Papa e organizzato in collaborazione con Wantrek del gruppo Valica, sarà, dunque, l’occasione perfetta per scoprire e far conoscere meglio ai visitatori il borgo di Rocca di Papa e la sua storia, il suo panorama, il territorio naturalistico circostante, insieme ai sapori, le tradizioni e l’accoglienza tipica di quest’angolo dei Castelli Romani.

vividental

Cinque le aree coinvolte: Belvedere, piazza del Duomo, piazza del Carpino, piazza della Repubblica e Campi d’Annibale.

Per l’occasione, in accordo con le attività produttive delle zone interessate dall’evento e con gli stand espositivi legati alla ristorazione, ogni serata dei due weekend del Fuori Mondiale avrà una sua peculiare tematica: country night, pizza e birra, tradizione romana, apericena con vista, funghi e sottobosco, Rocca di gusto.

Un programma lungo dieci giorni, quindi, che prevede concerti serali, visite guidate, percorsi trekking e nordic walking, mostre d’arte, cinema e degustazioni food&wine in contesti d’eccellenza.

Tanti i legami con il mondo del cavallo e dell’equitazione, come l’originale mostra dedicata organizzata da Horse Museum, che raccoglie numerose opere di artisti internazionali o i laboratori con pony e letture per bambini.

Il Fuori Mondiale a Rocca di Papa declinerà il suo calendario attraverso tre grandi temi: Experience, Music e Food.

Per quanto riguarda le esperienze, associazioni e realtà consolidate del territorio proporranno visite guidate in bicicletta, nordic walking ed escursioni diurne e notturne tra i boschi, con l’obiettivo di conoscere al meglio il borgo medievale, la Strada dei Murales e tutti i tesori della città.

Sarà dato spazio anche alle osservazioni astrali all’aperto, organizzate dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) sulla terrazza più alta del borgo.

Numerose anche le associazioni e i professionisti del settore educativo che realizzeranno momenti di intrattenimento per bambini e ragazzi.

Grande spazio alla musica, con dieci concerti che si concentreranno nella zona del Belvedere e in piazza Duomo. Il tutto accompagnato da specialità tipiche, mercatino di artigianato e Street Food.

Spazio alla cultura con i tre poli più importanti della città: il Museo Geofisico (in collaborazione con l’INGV) con la mostra dell’Horse Museum; il Teatro Civico con l’Associazione “Blue in the Face”, che ospiterà il ritorno del cinema a Rocca di Papa e la Fortezza Pontificia.

L’evento si terrà dal 15 al 25 settembre, dalle 18 fino a tarda serata. Molti gli appuntamenti concentrati nei due weekend del 16 e del 23 settembre.

Il programma completo, che si arricchirà giorno per giorno con la possibilità di prenotare le attività, è consultabile sul sito del Fuori Mondiale.

“Abbiamo pensato a questo format innovativo perché riteniamo che la funzione dei grandi eventi sportivi non sia solo quella di raccontare la disciplina oggetto di competizione ma anche quello di attirare sul proprio territorio nuove ed entusiasmante possibilità di sviluppo territoriale – afferma la sindaca Veronica Cimino – ed è con questo spirito che la nostra volontà si è direzionata verso un canale di comunicazione e di promozione che possa essere in grado da un lato di valorizzare le già innumerevoli bellezze storiche, culturali e paesaggistiche di Rocca di Papa e dall’altro di inserirci, grazie al richiamo di un pubblico internazionale, nel contesto mondiale con nuove proposte.”

“Rocca di Papa – prosegue la sindaca – è la sede del Mondiale di Equitazione e questo calendario di attività del Fuori Mondiale sono il punto di partenza di un processo virtuoso che continuerà a vedere la nostra Città come centro nevralgico del mondo equestre.”

“Difatti – aggiunge l’assessore al Turismo e allo sport, Francesco De Santis – l’obiettivo precipuo è quello di collocarsi all’interno del panorama del mondo equestre con appuntamenti flessibili nel corso degli anni per promuovere un formato innovativo e unico nel panorama romano e castellano sfruttando, per l’appunto, il centro equestre di proprietà del Comune di Rocca di Papa dato in concessione alla Federazione Italiana Sport Equestri come volano di ricadute socio-turistiche-produttive sempre maggiori.”

Case di riposo Villa Il Sogno e Villa Serena

La sindaca e l’assessore poi concludono:

“La proposta enogastronomica diffusa insieme agli eventi sportivi, musicali e ai momenti di intrattenimento per tutta la famiglia risponde all’esigenza dei visitatori di andare oltre le gare sportive del Mondiale e visitare un borgo che si apre, in alcuni casi per la prima volta, a visitatori provenienti dai quattro angoli del mondo.

Ci saranno anche due eventi che faranno da apripista al Fuori Mondiale. Il primo è il convegno sugli sport equestri italiani nel panorama internazionale. già annunciato, nella splendida location di Palazzola il 12/09 in collaborazione con la Fise, l’Università Lumsa e la Siss (Società Italiana di Storia dello Sport).

Il secondo sarà la cerimonia di apertura del Mondiale, con la sfilata delle bandiere delle nazioni partecipanti, in Piazza della Repubblica il 13/09.”

In particolare, il Centro Fise era stato inaugurato dopo la restaurazione operata nel settembre 2018, grazie al lavoro dell’Amministrazione comunale dell’allora sindaco Emanuele Crestini e alla collaborazione con la Federazione Italiana Sport Equestri.

Crestini lo vediamo in foto con la sindaca attuale di Rocca di Papa. Era esattamente il 9 giugno 2019 all’inaugurazione degli Europei di equitazione ai Pratoni del Vivaro. Si tratta del giorno prima dell’esplosione del Comune dove, in seguito a quel fatto, morirono il primo cittadino Crestini e il delegato comunale al cimitero Vincenzo Eleuteri.

Condividi

Autore A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: