Pomezia, il bilancio del Sindaco Zuccalà dopo 3 anni: “Stiamo lavorando per costruire un futuro migliore da lasciare ai nostri figli”

Pomezia, il bilancio del Sindaco Zuccalà dopo 3 anni: “Stiamo lavorando per costruire un futuro migliore da lasciare ai nostri figli”

Pomezia – Si è svolta questa mattina in Sala Consiliare la conferenza stampa del Sindaco Adriano Zuccalà sui tre anni di mandato.

L’evento, trasmesso in diretta FB sulle pagine istituzionali del Comune e del Sindaco per consentire la più ampia partecipazione della cittadinanza, è stato l’occasione per fare il punto su quanto fatto e annunciare alcuni dei prossimi progetti in cantiere.

I RISULTATI IN PILLOLE

Il Primo Cittadino ha evidenziato che l’impegno quotidiano dell’Amministrazione negli ultimi 36 mesi è quantificabile in: 756 delibere di Giunta e 264 di Consiglio approvate.2018 Abbiamo completato il rifacimento della facciata della scuola Don Bosco, all’epoca irrimediabilmente danneggiata e vandalizzata, e promosso l’apertura della Biblioteca comunale anche il sabato e fatto un restyling dell’area dedicata ai bambini con nuove attività, ottenendo un incremento delle presenze di oltre il 60%.

Abbiamo messo in sicurezza in sito della ECO-X, che tra lungaggini burocratiche e legali, rischiava di diventare, oltre che un ecomostro, un rischio ecologico.2019 Nel primo anno in cui abbiamo operato “per intero”, abbiamo inaugurato il “Museo Città di Pomezia – Laboratorio del Novecento” che racconta la storia della Città di Pomezia attraverso testi, immagini, filmati e documentazione.

È stata aperta la nuova delegazione di Torvaianica, con lo Sportello Unico di Accesso per i servizi al cittadino: una nuova modalità di gestione delle pratiche comunali, nell’ottica della semplificazione e digitalizzazione dei servizi. Tra le iniziative degne di nota, il mercato a km0 in collaborazione con la Coldiretti; la riqualificazione della passeggiata a mare e la manovra del welfare, che va a tagliare i costi per i servizi alle famiglie, come l’assistenza domiciliare, l’asilo nido e la mensa scolastica. 

2020 L’anno che nessuno avrebbe mai voluto vivere. Dall’8 marzo in poi, è stato un susseguirsi di urgenze – sanitarie, amministrative o sociali – che ci hanno impegnato senza sosta. Nonostante le evidenti difficoltà, sono tante le iniziative che siamo riusciti a realizzare: l’avvio dei lavori per il canile comunale, il “Progetto Pegaso”, per impedire la pesca a strascico e favorire il ripopolamento ittico.

Abbiamo rimodulato il programma integrato di intervento per il recupero della “Ex cava Tacconi”, scongiurando la realizzazione di abitazioni sul bordo dei laghetti presenti sul posto, prevedendo una serie di opere pubbliche da 6 milioni di euro. Tra queste: un polo scolastico per l’infanzia e una nuova viabilità di collegamento tra via del Mare e via Gronchi. Abbiamo concluso il primo anello ciclabile collegando più quartieri in piena sicurezza, ora il prossimo obiettivo è collegare Pomezia e Torvaianica con una grande pista ciclabile.

giugno

Abbiamo lavorato incessantemente per poter avviare il nuovo anno scolastico in sicurezza e supportato la didattica a distanza grazie ai fondi messi a disposizione dal Governo e dal Miur. Sono stati inoltre completati i lavori di ben 2 centri cottura per le mense scolastiche. Abbiamo concluso i lavori di ristrutturazione della nostra prima ludoteca comunale, restituendo alla pubblica fruizione una struttura confiscata alla criminalità organizzata.

Fondamentali anche gli interventi sulle infrastrutture: abbiamo avviato e concluso il rifacimento di oltre 22 km di strade cittadine per la sicurezza di automobilisti, ciclisti e pedoni. I lavori di manutenzione hanno interessato, tra le altre, via di Torvaianica Alta, via del Mare, via delle Orchidee, via Castagnetta, via Fratelli Bandiera, via Virgilio, via Orazio, via Cavour, piazza San Benedetto da Norcia, via della Maggiona, via Campobello e via C.A. Dalla Chiesa.

Gli ultimi lavori completati sono stati quelli del marciapiede sul litorale, e presto ne inizieranno altri. Ampio spazio è stato dato alla sensibilizzazione e alla partecipazione della cittadinanza, come la convenzione tra l’ufficio Tributi e diversi CAF della città, i certificati anagrafici presso le tabaccherie e l’applicazione Municipium, che oggi conta oltre 10.000 iscritti, con un tasso di risoluzione delle segnalazioni superiore al 95%.

Stiamo lavorando inoltre per portare nelle case di tutti i cittadini di Pomezia un bene primario come l’acqua potabile. Abbiamo completato i lavori alla condotta idrica di via dei Castelli Romani e, grazie al programma di interventi di Acea 2020-2023, potremo completare la rete idrica e fognaria nelle zone di Castagnetta e Monachelle. 

L’EMERGENZA COVID

Pomezia è stato uno dei primi Comuni del Lazio ad essere colpito dalla pandemia e in questo anno non sono mancate purtroppo le brutte notizie, come la perdita di 47 nostri concittadini. Una crisi senza precedenti che abbiamo cercato di affrontare nel migliore dei modi, dialogando con tutte le istituzioni sovra comunali e le realtà associative del territorio, per cercare di mettere in campo risorse e strumenti per supportare la collettività.

Abbiamo attivato il Numero di Unico di Emergenza 06 60300, per smistare tutte le richieste e le necessità della cittadinanza, fornendo le informazioni utili a chi ne ha bisogno. Il Comune ha aperto un conto corrente bancario dedicato all’emergenza (IBAN: IT28 E 05034 22000 000000004160), raccogliendo oltre 100mila euro. Abbiamo stanziato circa 2,7 milioni di euro anche per il 2021, garantendo così alcuni importanti interventi a supporto di chi è più in difficoltà. Di questi, 2 milioni ci consentiranno di scontare la Tari ad oltre 3mila utenze.

Abbiamo attivato il Numero Unico di Emergenza 06 60300, per smistare tutte le richieste e le necessità della cittadinanza. Il Comune ha aperto un conto corrente bancario dedicato all’emergenza (IBAN: IT28 E 05034 22000 000000004160), raccogliendo oltre 100mila euro. Durante il lockdown abbiamo distribuito oltre 800mila euro di buoni spesa e nel 2021 ne abbiamo già distribuiti circa 450mila.

Proprio in queste settimane, con i fondi stanziati dalla Regione (circa 212mila euro) e grazie alla preziosa collaborazione di aziende locali, abbiamo realizzato un servizio per l’erogazione di pacchi alimentari a favore dei nuclei familiari in carico ai Servizi sociali non beneficiari di altri sussidi e che si trovano in situazione di contingente indigenza economica.

I PROGETTI IN CANTIERE

Stiamo lavorando senza sosta per portare avanti le gare d’appalto che vedranno la luce nei prossimi mesi. In ordine di tempo, i primi interventi che partiranno saranno quelli in piazza Indipendenza e piazza San Benedetto, dedicati al ripristino della funzionalità sociale, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la possibilità di realizzare un’isola pedonale molto estesa, in giorni specifici.

A fine estate, partiranno i lavori di riqualificazione del belvedere di Torvaianica e dello stabilimento abbandonato “New Las Vegas”, che sarà oltretutto dedicato alla piena fruibilità della spiaggia per le persone con disabilità. Partiranno entro fine anno anche i lavori su Santa Palomba, con la riqualificazione dei parcheggi, dei marciapiedi, delle strade e l’installazione di videosorveglianza; il recupero del casale di Borgo Santa Rita, che sarà oggetto di interventi dedicati al sociale; la realizzazione dello smaltimento acque chiare su Castagnetta e Campo Jemini, con il rifacimento della sede stradale. 

Non solo, sul dissesto idrogeologico si farà un grande lavoro con il recupero della pista ciclabile della Crocetta ed il superamento dei problemi di allagamento all’altezza di Campo Ascolano e di Martin Pescatore. Ci siamo dedicati molto alla progettazione e in questi 3 anni abbiamo ottenuto già oltre 60 milioni di euro per le opere che vedranno la luce nei prossimi anni.

Le nostre speranze sono riposte nella vittoria dei principali progetti di cui abbiamo richiesto i fondi: “Pomezia Cresce” e “Torvaianica Cresce”, 2 interventi di rigenerazione urbana, del valore di 30 milioni, che potrebbero cambiare il volto della Città e del litorale.

Speriamo anche di poter finanziare il progetto del centro sportivo con giardino pubblico a Castagnetta, il centro per giovani in Piazza Indipendenza e gli orti urbani in via Salvo d’Acquisto. 

GLI OBIETTIVI

Il nostro obiettivo primario è consentire a chi abita a Pomezia di avere tutto ciò di cui ha bisogno per vivere serenamente: collegamenti rapidi, strade sicure, aree verdi. In poche parole, la Città del futuro: bella, vivibile, a basso impatto ambientale e stiamo lavorando per costruire un futuro migliore da lasciare ai nostri figli.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati