Monte Compatri, D’Acuti chiede revoca onorificenza Cavaliere di Gran Croce a Tito

Monte Compatri, D’Acuti chiede revoca onorificenza Cavaliere di Gran Croce a Tito

Questa mattina in Piazza Mastrofini, davanti al Monumento ai Caduti di Monte Compatri, si è celebrata la Giornata del Ricordo con la commemorazione dei Martiri delle Foibe e i Martiri Cristiani organizzata dall’Ing. Patrizio Ciuffa, referente locale dell’Associazione Nazionale Onlus Giovanni Palatucci.

Presenterò una mozione per revocare l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce a Tito per i crimini di cui si è macchiato”, ha detto il Sindaco Fabio D’Acuti.

“La concessione di tale onorificenza non è compatibile con i principi ispiratori della legge 3 marzo 1951, n. 178, e più in generale con i principi fondamentali del nostro ordinamento costituzionale. La revoca dell’onorificenza data a chi si è macchiato di gravi crimini, quali la pulizia etnica realizzata nei confronti degli italiani della Venezia Giulia, rappresenta un atto dovuto da parte del Governo italiano per giungere ad una pacificazione, lasciando così al ricordo una delle pagine più brutte della storia italiana del Novecento“.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati