Marino, Tiberi alle scuole: “La memoria va difesa e alimentata sempre”

Marino, Tiberi alle scuole: “La memoria va difesa e alimentata sempre”

La memoria va difesa e alimentata sempre” queste le parole dell’Assessore Paola Tiberi ai ragazzi delle scuole del territorio in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA.

Vista la situazione emergenziale il Comune di Marino è stato impossibilitato nell’ organizzare quanto veniva fatto di consueto in occasione della ricorrenza della giornata della memoria 2021, ma l’Assessore alla Pubblica Istruzione Paola Tiberi ha tenuto ad inviare lunedì 25 gennaio 2021 un messaggio ai ragazzi delle scuole del territorio insieme ad alcune foto della sua visita ad Auschwitz del 1 novembre 2018.

Gentilissimi Dirigenti Scolastici, stante le numerose limitazioni dettate dal contenimento del virus, desidero condividere con Voi e con i Vostri studenti un pensiero di raccoglimento e di riflessione” scrive l’Assessore Tiberi.

“Il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, è, dall’anno 2000, il Giorno della Memoria. È il giorno per ricordare la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

“Il Giorno della Memoria, dall’anno della sua istituzione, costituisce un’occasione di dialogo e di riflessione sui valori della fratellanza, della solidarietà e della tolleranza come valori di civiltà e umanità che costituiscono le fondamenta su cui poggia la Carta Costituzionale e quindi la nostra Repubblica democratica. Nel corso degli anni passati, numerose sono state le occasioni di confronto”.

Quest’anno, stante le limitazioni legate al contenimento del virus, non è stato possibile condividere con Voi momenti di riflessione, sono certa, tuttavia, che i Vostri insegnanti si prodigheranno, con straordinario impegno, al fine di stimolarVi nello studio di questo periodo storico, non troppo lontano. Stanno scomparendo, purtroppo, gli ultimi superstiti e i testimoni diretti e tutti noi, soprattutto Voi generazioni in erba, abbiamo il dovere di tramandarne i racconti e non dimenticare, mai, ciò che è stato” prosegue l’Assessore Tiberi.

Tra i doveri degli amministratori rientra il sensibilizzare gli studenti e i giovani alla riflessione della memoria storica, anche per questo motivo desidero condividere con Voi alcune foto del viaggio fatto ad Auschwitz il 1 novembre 2018, un viaggio che, almeno una volta nella vita, dovrebbe essere fatto”.

La memoria va difesa ogni giorno con le nostre azioni, per allontanare i pericoli delle persecuzioni di ogni tipo e affermare, con convinzione, il valore e l’importanza dell’educazione alla pace, al rispetto della diversità e della dignità e uguaglianza di ogni individuo. La memoria va alimentata sempre e, a maggior ragione, se ciò che leggeremo e/o ascolteremo ci farà male, affinché non abbia più ad accadere.”

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati