Marino, terminata la realizzazione del nuovo piano urbanistico. M5S: “fine del cemento selvaggio”

Marino, terminata la realizzazione del nuovo piano urbanistico. M5S: “fine del cemento selvaggio”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del coordinamento Movimento 5 Stelle di Marino sul nuovo piano urbanistico della città.

luglio

Addio gru e zone invivibili a danno dei cittadini; finalmente ci dotiamo di uno strumento che segnerà in positivo il futuro del territorio grazie ad una regolamentazione a lungo termine, rispettosa della legge e che scoraggia la cementificazione selvaggia.

Dopo aver scampato la mega colata di cemento del divino amore per centinaia di palazzine ed altri 15.000 abitanti è giunta l’ora della pianificazione dei servizi. La città ha bisogno di tempo per guarire, questa è la seconda dose di medicina dopo lo stralcio di milioni di metricubi di cemento previsti sul nostro territorio che quest amministrazione ha evitato.

Si è da poco conclusa, con una buona partecipazione della cittadinanza e nostra soddisfazione, l’ultima fase del processo di formazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale Generale (P.U.C.G.) uno strumento innovativo anche se particolarmente complesso e redatto a tempi di record per restituire dignità urbanistica ad anni di scempio. Nei mesi passati, grazie al encomiabile lavoro dei tecnici dell’Ufficio comunale, coordinati dal nostro Assessore all’Urbanistica, Andrea Trinca, sono state redatte le linee guida per la creazione del Piano Urbanistico e si è approvato in Consiglio Comunale il Documento Preliminare di Indirizzo che ha indicato chiaramente gli obiettivi della nuova pianificazione.

Le finalità fondamentali sono: Consumo di suolo zero! Questa rivoluzione verde si pone in armonia con i progetti di rilancio dell’economia locale, la tutela dei reperti archeologici, storici, artistici, culturali ed ambientali nonché il necessario equilibrio tra sviluppo sostenibile della Città e qualità della vita. Un lavoro che ha coinvolto e tenuto conto delle indicazioni delle Associazioni del territorio e degli Stakeholders.

Come nostra abitudine, anche se fortemente condizionati dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da COVID-19, il percorso ha visto il coinvolgimento diretto e la partecipazione attiva dei cittadini che hanno avuto, in varie occasioni, la possibilità di incidere concretamente sulla Marino di domani. E’ stato inviato un importante numero di proposte, articolate su livelli anche molto differenti tra loro: dal particolare, al generale con suggerimenti che vanno dal breve termine al lungo periodo, disegnando in questo modo un percorso ideale che andrà a rivoluzionare la nostra Città.

Un ringraziamento particolare anche alle Università convenzionate dalla nostra Amministrazione che in questi anni hanno contribuito con progetti e visioni urbanistiche in pieno spirito partecipativo. Ringraziamo di cuore l’Università La Sapienza, facoltà di Ingegneria ed Architettura, L’Università Roma Tre, facoltà di Architettura, L’Università di Tor Vergata, facoltà di Ingegneria, L’università della Tuscia, facoltà di Agronomia.

Siamo particolarmente orgogliosi come Amministrazione esser riusciti a mettere in pratica i nostri ideali e ciò che abbiamo promesso ai nostri elettori e a noi stessi prima del nostro insediamento a Palazzo Colonna. Il nostro intento è sempre stato quello di migliorare la qualità della vita per i nostri figli, imporre la linea del Consumo di suolo Zero e farlo in modo partecipato con gli stessi cittadini.Un’altro record nazionale per il nostro Comune.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati