Grottaferrata, l’arte dice no alla violenza sulle donne

Grottaferrata, l’arte dice no alla violenza sulle donne

Grottaferrata – “L’arte dice no alla violenza”, esposizione di scarpette rosse realizzate in ceramica e opere scultoree ispirate alla pittrice afghana Shamsia Hassani.

Presenti il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti, l’assessora alle Politiche sociali, Tiziana Salmaso, la responsabile dell’Ufficio di Piano del Distretto Socio-Sanitario RM 6.1, dottoressa Patrizia Pisano, il luogotenente della stazione Carabinieri di Grottaferrata, Massimiliano Roccoli e il comandante della Polizia Locale, Luca Vetri

Presente in sala anche una delegazione di studenti del liceo artistico San Giuseppe di Grottaferrata, autori di quadri e riflessioni sul tema della giornata che hanno destato particolare apprezzamento e commozione.

Il sindaco Andreotti nel suo intervento ha sottolineato “il valore sempre crescente e sentito di una giornata come il 25 novembre. Valore sociale e educativo per tutta la comunità e di vicinanza alle donne vittime di violenza fisica o psicologica alle quali dev’essere più che mai chiara quella frase che è ben più di uno slogan: non sei sola, non siete sole”.

Una giornata che per Grottaferrata e per il Distretto Socio-Sanitario Rm 6.1 continuerà anche domani con la tavola rotonda sul tema “Prevenzione e contrasto al fenomeno della violenza” in programma alle ore 16 a Villa Cavalletti” ha aggiunto Andreotti. 

Il sindaco ha quindi ringraziato le numerose artiste, le studentesse e gli studenti che hanno collaborato con passione e impegno alla mostra per dire no alla violenza di genere e gli uffici comunali che si sono adoperati nell’organizzazione come pure gli esercizi commerciali che daranno seguito all’iniziativa fino al 12 dicembre, esponendo le istallazioni nelle loro vetrine.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati