Diego Armando Maradona, dai Castelli il ricordo dei Sindaci

Diego Armando Maradona, dai Castelli il ricordo dei Sindaci

La morte di Diego Armando Maradona è un evento talmente sconvolgente che non può lasciare indifferente davvero nessuno.

Che si sia napoletani o meno, che si tifi Napoli o meno, che si ami il calcio o meno, il “Pibe de Oro” è stato probabilmente uno dei personaggi che più in assoluto ha saputo unire tutti, senza alcuna distinzione.

Purtroppo ha pagato, alla fine, uno stile di vita tutt’altro che sano. Sarebbe comunque vile concentrarsi su questo: vogliamo ricordare il grande Diego per quello che è stato e per le immagini di lui che sono impresse nella nostra mente: con un pallone tra i piedi.

Anche i Castelli Romani hanno voluto ricordare il numero 10 che con la sua classe e la sua genialità ha saputo far innamorare una città intera, Napoli, e suscitare l’ammirazione di tutto il mondo.

Riportiamo il commento di alcuni dei Sindaci del territorio di nostro interesse sulla scomparsa di “Dieguito”.

Massimiliano Borelli (ALBANO)
Non sono mai stato un grande appassionato di calcio, ma ovviamente conoscevo Maradona, quello che ha significato per Napoli e alcuni aspetti controversi dell’uomo.
Mi sono trovato a riflettere, facendo zapping sui canali televisivi, di come la notizia avesse oscurato tutte le altre, addirittura il Covid. Incredibile!
Un uomo con mille difetti, certo, ma che ha saputo meglio di ogni altro dare corpo ai sogni di milioni di persone. Ai bambini che rincorrono una palla in ogni angolo del mondo. Ai napoletani, che hanno vissuto con lui sentimenti genuini e viscerali che solo quella città sa avere.
Chi, come Maradona, ha avuto in dono il germe della genialità, alla loro scomparsa lasciano sempre un vuoto. Anche a chi, come me, ha passioni lontane
“.

Milvia Monachesi (CASTEL GANDOLFO)
La notizia della morte di Diego Armando Maradona mi ha molto colpito e rattristato, perché è stato uno sportivo che ci ha fatto sognare ed emozionare.
Un uomo che ha raggiunto i successi più grandi, che a volte è caduto ma che ha avuto sempre la forza ed il coraggio di rialzarsi.
Una persona forte, ma al tempo stesso sensibile e generosa che ci sapeva sempre stupire e che ci mancherà
“.

Fausto Giuliani (COLONNA)
Siamo quasi coetanei (io 1959, lui 1960); lo ricordo con grande ammirazione, soprattutto per il trascorso sportivo. Poi si è un po’ perso, ma questo fa parte della vita… riposi in pace…

Roberto Mastrosanti (FRASCATI)
Maradona è stato sicuramente il più grande talento calcistico di tutti i tempi, ma anche un uomo fragile la cui parabola di vita lascia molta amarezza in tutti noi“.

Carlo Zoccolotti (GENZANO)
È un giorno triste per il mondo dello sport: Diego Armando Maradona ci ha lasciato, ma il suo talento calcistico rimarrà immortale. Ciao Campione!“.

Massimo Pulcini (MONTE PORZIO)
Impossibile restare indifferenti di fronte a una notizia come questa. È innegabile che abbia regalato momenti di gioia irripetibili a una città (Napoli) e alla sua nazione. Al di là di questo, ha riempito gli occhi e le emozioni di milioni di persone che amano il calcio elevandolo a rango di arte“.

Anna Gentili (ROCCA PRIORA)
Servirebbero decine di libri per parlare di Maradona, per raccontare la sua storia e per spiegare quello che è stato e che ha dato al mondo del calcio.
Per riprendere un momento rappresentativo della sua carriera calcistica dovremmo trasportarci a Napoli, dove non era solo un calciatore.
Maradona era molto di più: una religione in cui credere, una speranza, un simbolo.
Nella storia del calcio ricorderemo sempre tanti nomi di calciatori, ma quando pronunceremo il suo nome davanti a un bambino, a un anziano, a un calciatore professionista o dilettante, apriremo sempre le porte alla storia di una leggenda.
Come tutti i grandi, pieno di contraddizioni: capace un giorno di segnare la rete più bella di tutti i tempi, il giorno dopo di farsi squalificare per doping.
Per noi, per Napoli, per l’Italia e per il mondo intero resterà semplicemente il più grande incantatore col pallone di tutti i tempi
“.

Luca Rossetti

Condividi

Valentina INFO

Un pensiero su “Diego Armando Maradona, dai Castelli il ricordo dei Sindaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati