Coronavirus Pomezia – Scendono a 330 i casi positivi e salgono a 2.298 guariti

Coronavirus Pomezia – Scendono a 330 i casi positivi e salgono a 2.298 guariti

Pomezia – Scendono a 330 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nel Comune, di cui 21 ricoverati presso strutture ospedaliere e 309 in isolamento domiciliare.

Salgono ancora i guariti, che raggiungono quota 2.298. Sono 20 le persone poste in isolamento domiciliare preventivo (non positivi). Da inizio pandemia sono 24 le morti per Covid nel Comune di Pomezia.

È trascorso ormai un anno dall’inizio della pandemia sanitaria legata alla diffusione del Covid-19: un virus insidioso e letale che continua a mietere vittime ogni giorno” ha sottolineato il Sindaco Adriano Zuccalà.

In Italia abbiamo superato la soglia dei 100mila morti, un dato allarmante che deve spingerci a non abbassare la guardia e a continuare a rispettare le prescrizioni in vigore: uso della mascherina e distanziamento sociale. Non dobbiamo consentire alla rabbia, alla frustrazione o alla paura di prendere il sopravvento, dobbiamo continuare a essere responsabili, per noi stessi e per i nostri cari. Perché solo se siamo uniti possiamo vincere questa battaglia. Da inizio pandemia – conclude il Primo Cittadino – abbiamo stanziato oltre 1,6 milioni di euro per far fronte all’emergenza sotto forma di contributi per i cittadini in difficoltà e riduzione di tributi per le attività commerciali chiuse. Anche per il 2021 confermiamo uno stanziamento di oltre 700mila euro, garantendo così alcuni importanti interventi a supporto di chi ha più bisogno”.

Il Comune, inoltre, ricorda che fino al 22 marzo, per tutte le famiglie in difficoltà sarà possibile presentare richiesta per beneficiare di un Buono spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da utilizzarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali del territorio di residenza. Qui tutte le informazioni QUI.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati