CNA Roma esplode: “Concessioni edilizie nell’area artigianale di Albano sono un grave danno”

CNA Roma esplode: “Concessioni edilizie nell’area artigianale di Albano sono un grave danno”

Il CNA Roma (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Roma) con sede nel Comune di Albano Laziale, comunica tramite un comunicato stampa, che le concessioni edilizie, concesse dal Comune, nell’area artigianale di Albano creeranno un grave danno a chi lavora e al territorio.

Apprendiamo con sconcerto che, malgrado le rassicurazioni del Sindaco uscente su eventuali nuove autorizzazioni edilizie, purtroppo nell’Area Artigianale è stato concesso il permesso dal Comune di Albano di costruire 56 abitazioni” afferma il CNA Roma.

Attualmente nella zona artigianale lavorano 12 imprese che danno lavoro ad oltre 150 famiglie. Imprese che producono ricchezza per il territorio, esprimendo competenze artigianali ed esportando il nostro saper fare anche all’estero. Gli artigiani presenti nell’area hanno fatto ricorso al TAR per bloccare questa incomprensibile operazione edilizia. Come CNA non possiamo che supportare chi ha investito risorse, tempo e sacrifici per costruire il proprio futuro e quello di tanti dipendenti e delle loro famiglie”, commenta Mauro Gasbarri, Presidente della CNA di Roma Castelli.

La CNA di Roma auspica che il nuovo Sindaco, con la sua Giunta Comunale, sia sensibile alla causa e riesca a trovare una soluzione a questa decisione, che comprometterebbe inevitabilmente un’area artigianale che ha avuto sempre una sola destinazione: il lavoro e l’occupazione.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati