Castel Gandolfo: Ex tribune olimpiche, sopralluogo al cantiere

Castel Gandolfo: Ex tribune olimpiche, sopralluogo al cantiere

Castel Gandolfo – Ieri 21 settembre, l’assessore regionale ai Lavori pubblici e tutela del territorio, Mobilità, Mauro Alessandri e il sindaco Alberto De Angelis hanno fatto un sopralluogo al cantiere delle ex Tribune Coni per verificare l’andamento dei lavori di riqualificazione dell’area.

Qui infatti sorgerà una palestra a cielo aperto e in riva al lago di Castel Gandolfo.

Nell’area vennero costruite la torre di arrivo e le tribune per assistere alle gare olimpiche di Roma 1960, che si svolsero sul Lago Albano di Castel Gandolfo.

E proprio in questi luoghi sorgerà un campo polivalente, un mini impianto per l’atletica leggera, un’area attrezzata per il fitness e un’area di sosta a verde.

L’assessore Alessandri ha dichiarato che si è “a lavoro con concretezza per ridare ai nostri luoghi nuova vita e nuove funzioni coniugando la loro bonifica e messa in sicurezza con la realizzazione di nuove strutture e servizi più attuali e al passo con l’esigenze delle comunità e dei cittadini”.

vividental
Case di riposo Villa Il Sogno e Villa Serena

Il progetto prevede la riqualificazione ambientale dell’area e in cantiere si sono già svolte le opere di demolizione della torre e dell’edificio adibito a servizio delle tribune.

E ora si sta lavorando per terminare e concludere tutta la fase di bonifica e il successivo step di riqualificazione e realizzazione delle aree che saranno adibite allo sport inclusivo e all’aria aperta.

Erano presenti anche la consigliera regionale Michela Di Biase, il vice sindaco e assessore al Lavori pubblici, patrimonio e impianti comunali e lago Cristiano Bavaro, l’assessora alla Cultura e sport Francesca Barbacci Ambrogi e la parte tecnica con la direttrice generale Wanda D’Ercole, la direzione lavori e l’impresa.

“Oggi è stata un’emozione entrare in cantiere e poter vedere come quest’area sta prendendo nuova forma grazie al finanziamento della Regione Lazio e grazie al costante impegno dell’Assessore Alessandri, della Consigliera Di Biase sempre attenti alla valorizzazione dei nostri territori. Come doveroso anche il ringraziamento al Coni.

È un intervento in un’area storica per Castel Gandolfo, perché qui abbiamo legato per sempre il nome della nostra città alle Olimpiadi di Roma ’60 e sulle tribune siamo stati testimoni di quella bellissima gara che fece conquistare l’argento al nostro concittadino Aldo Dezi e a Francesco La Macchia nella specialità C2.

E qui, restituendo questo prezioso bene comune alla cittadinanza, torneremo presto a fare sport nel cuore di una bellissima area verde affacciata sul lago”, ha dichiarato il Sindaco Alberto De Angelis.

Condividi

Autore A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati