Al via il progetto “Mela Ricordo… la collina degli antichi frutti” presso la Collina degli Asinelli (Monte Compatri)

Al via il progetto “Mela Ricordo… la collina degli antichi frutti” presso la Collina degli Asinelli (Monte Compatri)

Il Parco dei Castelli Romani, con delibera n. 9 del 4/02/2021, ha approvato il provvedimento di concessione contributo di 30.432,00 per la realizzazione del Progetto “Mela Ricordo… la collina degli antichi frutti”, presso la Collina degli Asinelli di Monte Compatri.

Il contributo è stato concesso in seguito alla partecipazione dell’Ente, ad un bando regionale relativo all’attuazione del progetto “Ossigeno”, come da deliberazione di Giunta Regionale n. 378 del 19 giugno 2020.

Il suddetto progetto riguarda una serie di interventi da realizzare su un bene gestito dall’associazione “Appha Onlus” per conto del Parco: “La Collina degli Asinelli”, valutato dalla Direzione Ambiente, coerente con le finalità del progetto Ossigeno, e prevede principalmente la realizzazione di un frutteto con la piantumazione di specie fruttifere di varietà antiche, in particolare, mele, pere e sorbi. Verranno inoltre piantumate siepi di lavanda e individui arborei come castagno e roverella nelle aree di fruizione e in quelle camporili.

Obiettivo primario del progetto è la tutela e valorizzazione della agrobiodiversità locale e regionale, con la finalità di svolgere anche una funzione sociale, attraverso attività da effettuare all’interno del frutteto, rivolte in particolare a persone diversamente abili o con fragilità sociali, oltre ad attività di didattica ed educazione ambientale.

Il progetto” dichiara il direttore del Parco dei Castelli Romani, dott.ssa Emanuela Angelone “arriva nell’anno internazionale dedicato alla frutta e verdura, volto a promuovere un sistema alimentare sano, equo, privo di sprechi e all’insegna della sostenibilità. Il nostro Paese è ricco di varietà da riportare in tavola e la riscoperta di questi frutti antichi è fondamentale in quanto riduce la necessità di utilizzare pesticidi fornendo cibi genuini e al contempo rispettosi dell’ambiente. Tale riscoperta tende a valorizzare le produzioni locali e le caratteristiche dei territori, oltre a tutelare la natura e la nostra salute”.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati