Rocca di Papa, comunicato precisazione al “sindacalista part time”

Rocca di Papa, comunicato precisazione al “sindacalista part time”

Rocca di Papa – Si segnala la replica al “sindacalista part time“. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato replica da parte dell’ex comandante della Polizia Locale e dirigente al personale e risorse umane Gabriele Di Bella. Il comunicato in questione titola: al “sindacalista part time” e all’Amministrazione comunale. (In merito ai riconoscimenti e diritti economici ai dipendenti comunali, riportati in un recente comunicato della Cisl FP ) .

“A volte ritornano. Non è solo il titolo di un film ma il quotidiano comportamento di alcuni “aspiranti sindacalisti” che dopo essere stati assenti per mesi o addirittura per anni appaiono improvvisamente dal nulla. Senza portare rispetto verso i propri colleghi sindacalisti (anche della propria sigla sindacale ), criticando l’operato di tutta la delegazione trattante permanente che dal gennaio 2020 (periodo in cui mi è stato conferito l’incarico di responsabile ad interim del settore risorse umane come ai miei colleghi) fino al novembre 2022 ha operato con sinergia per risolvere le problematiche collegate all’applicazione dell’Istituto contrattuale.

Il sindacalista in questione, che è il vero assente dell’intera vicenda, ha affermato nei giorni scorsi, insieme all’attuale amministrazione, che dal 2019 non era stato fatto nulla. In termini di programmazione, riconoscimenti e diritti economici dei dipendenti comunali, operando di fatto un’ingiustificata strumentalizzazione dei lavoratori pubblici.

L’approvazione del contratto collettivo integrativo

Nel periodo 2020-2022, su indicazioni dell’Amministrazione Cimino, si è provveduto a gestire e concludere il delicato percorso che ha portato all’approvazione del contratto collettivo decentrato integrativo, che prevede i diritti e i doveri dei lavoratori, attraverso la sottoscrizione di tale documento, il 30 dicembre 2020, di tutte le organizzazioni sindacali, recuperando un ritardo di circa due anni. Tale adempimento è stato propedeutico all’applicazione dell’adeguamento della parte economica e giuridica per le progressioni in carriera dei dipendenti.

Quanto sopra malgrado il Comune di Rocca di Papa fosse coinvolto dalle due ben note emergenze esplosione della casa comunale ed emergenza sanitaria. Nel 2021 e 2022 si è proceduto alla liquidazione degli emolumenti economici per prestazioni straordinarie svolte dai lavoratori e da anni non retribuite. E, attraverso la programmazione triennale della giunta 2022-2024, dopo decenni si è tornato a parlare di progressioni verticali interne al Comune di Rocca di Papa. E a riproporre le progressioni orizzontali individuando, con la fattiva collaborazione della Responsabile del Settore Bilancio, le somme per le coperture economiche.

Con la collega dirigente comunale Silvia Scaramella ci siamo resi conto, attraverso la verifica del documento del fabbisogno di personale, che grazie ai risultati di stabilità di bilancio conseguiti era possibile concretizzare le assunzioni richieste dalla parte politica. Per fare fronte alla grave carenza di organico determinatasi negli anni. Le assunzioni effettuate fino alla data del 30 novembre 2022, e quelle avviate, erano pari ad altri 15 dipendenti da assumere nel Comune di Rocca di Papa. E da destinare a tutti gli uffici comunali oltre che per la Polizia Locale, attraverso l’utilizzo dell’art.208 C.d.S., mai avvenuto prima. 

La previsione assunzioni del Sindaco, che guidava anche l’assessorato al personale, era quella di bandire anche un concorso nel 2023. Per garantire un’opportunità di lavoro ai tanti giovani del territorio. Purtroppo la gestione commissariale ha di fatto determinato una discontinuità e incompletezza sul processo già avviato. Riproponendo l’accesso a graduatorie esistenti di altri Enti ed applicando solo in parte l’accordo conclusivo dell’ultima delegazione trattante dell’ 8 novembre 2022.

L’accordo sindacale e le sue previsioni, stando al comunicato

Tale accordo sindacale agli atti del Comune prevedeva il completamento di tutte le progressioni orizzontali e verticali entro il 31 dicembre 2022 e il Segretario Comunale in qualità di Presidente delle delegazione aveva l’obbligo di dar seguito ai contenuti del documento nei termini previsti.

Ad oggi, ottobre 2023, in tutti i comuni d’Italia dai primi di gennaio sono iniziate le delegazioni per il nuovo contratto 2023-2025, mentre a Rocca di Papa, al di là degli evidenti falsi proclami ed autocelebrazioni politiche, si stanno pagando con ritardo di 10 mesi gli adeguamenti previsti dal precedente contratto e dal punto di vista assunzioni non si parla di concorsi, pur avendo la disponibilità economica per farli, e addirittura nel caso della Polizia Locale si procede alla proroga di tre mesi degli assunti a tempo determinato. Questa è la programmazione?

Dai contenuti di alcuni post ufficiali dell’amministrazione comunale attuale i cittadini più attenti potranno sorridere constatando che ancora una volta si raccontano storie non veritiere dimostrando di non capire molto di dinamiche e funzionalità di una pubblica amministrazione e direi di più; sembra che quest’anno Babbo Natale sia arrivato in piena estate e prima della Sagra delle Castagne, consegnando semplicemente, per ritardi altrui, diritti e riconoscimenti già scritti e determinati dalla precedente amministrazione. Qualcuno ha perso un’altra importante occasione per stare in rigoroso silenzio”.

Firmato Gabriele Di Bella, già Responsabile del Settore Risorse Umane del Comune di Rocca di Papa.

Per altre news e comunicati, clicca qui. O seguici su Facebookhttps://www.facebook.com/giornaleinfocastelliromani/.

Last Updated on 4 Ottobre 2023 by Autore M

antica osteria eventi

Autore M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati