Pomezia ricorda le vittime del Covid-19: cerimonia al Parco delle Rimembranze

Pomezia ricorda le vittime del Covid-19: cerimonia al Parco delle Rimembranze

Uno spazio della memoria dove condividere l’abbraccio della Città di Pomezia ai familiari delle persone scomparse, che possa trasmettere un messaggio di speranza per il futuro.

​Un luogo che emoziona, inaugurato questa mattina al Parco delle Rimembranze alla presenza del Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, di una rappresentanza di Giunta, Consiglio comunale e Forze dell’Ordine del territorio e familiari delle vittime.

La giornata di oggi è dedicata a chi non c’è più: a Roberto, Maria, Adolfo, Giandonato, Lorenzo, Marina, Antonino, Ilario, Giuseppina, Luigi, Filomena, Angela, Bruno, Maria Grazia, Antonio, Armando, Mario, Alvaro, Claudio, Tonino, Anna.

Vogliamo dedicare questo spazio alla memoria dei nostri concittadini scomparsi” ha spiegato il Primo Cittadino. “Penso alle vittime di un virus invisibile e insidioso, ma penso anche a tutti coloro che si sono spenti durante l’anno per cause diverse, che a causa delle restrizioni anti-Covid sono stati costretti ad affrontare gli ultimi giorni senza la presenza dei propri affetti“.

In ricordo di quanti ci hanno lasciato, piantiamo semi di speranza con la simbolica messa a dimora di due alberi di cipresso, simbolo di immortalità, che in questo caso assumono un valore sociale di testimonianza, auspicio, ricordo“.

La pandemia è una ferita che unisce il Paese, un dolore che ci rende comunità. Ricorderemo questo momento che ha cambiato il mondo e terremo nel cuore tutte le donne e gli uomini che ci hanno prematuramente lasciato“.

Sulla stele presente al Parco, inaugurata una targa commemorativa con i versi della celebre poetessa Emily Dickinson: “Chi è amato non conosce morte“.

A portare solennità al momento di raccoglimento, la riproduzione del celebre brano “Il Silenzio” a cura dell’Associazione Nazionale Bersaglieri. Una celebrazione trasmessa in diretta Facebook, in modo da colmare la distanza imposta dal virus con una partecipazione virtuale della comunità pometina.  

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati