Monte Porzio aderisce al programma Unicef “Città amiche dei bambini e degli adolescenti”

Monte Porzio aderisce al programma Unicef “Città amiche dei bambini e degli adolescenti”

A seguito dell’approvazione all’unanimità in Consiglio comunale della Delibera “adesione al programma Unicef denominato ‘Città amiche dei Bambini e degli Adolescenti'” e dopo la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa tra il Comune di Monte Porzio Catone e Unicef, l’Amministrazione comunale di Monte Porzio, attraverso un tavolo di coordinamento tra assessorati, s’impegna a intraprendere un percorso importante, ambizioso e a lungo termine, che si svilupperà seguendo i nove passi internazionali previsti dal Programma elaborato dall’Unicef.

L’impegno per la costruzione di una città a misura dei bambini e degli adolescenti è una responsabilità che l’intera Amministrazione di Monte Porzio decide di assumere rispetto ad azioni programmatiche, delle quali s’impegna a valutare l’impatto che queste producono sulla vita dei giovani che vivono sul territorio di competenza comunale.

Azioni concrete e mirate che andranno a interessare diversi ambiti: la scuola, la cultura, l’ambiente, la sanità, lo sport, l’arredo urbano e l’urbanistica.

Che cos’è, nello specifico, una città amica dei bambini e degli adolescenti?

È una città o comunità in cui le opinioni, i bisogni, le priorità e i diritti di tutti i bambini e adolescenti sono parte integrante delle politiche, dei programmi e delle decisioni pubbliche. Un luogo che accetta, accoglie e valorizza le differenze e le diversità, caratterizzato da inclusione, partecipazione e collaborazione.

Una Città amica dei Bambini e degli Adolescenti è, dunque, una città adatta a tutti.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati