Minucci (Marino): “Il Covid-19 aumenta e al San Giuseppe si allunga la lista d’attesa!”

Minucci (Marino): “Il Covid-19 aumenta e al San Giuseppe si allunga la lista d’attesa!”

La consigliera di opposizione del Comune di Marino, Serena Minucci, tramite una nota social mette in luca la difficile situazione che si presenta all’Ospedale San Giuseppe.

Ci risiamo! Proseguono le problematiche più volte da noi segnalate sul mancato funzionamento dei servizi ospedalieri” annuncia la Minucci.

Dopo – e malgrado – i ripetuti appelli rivolti, nel tempo, al Direttore della Asl Mostarda, al Presidente della Regione Lazio Zingaretti, ai rappresentanti della sua Giunta, non escludendo dall’elenco il Sindaco di Marino, Colizza, detti appelli finalizzati a dare un senso logico e funzionale all’operato del nostro ospedale, ci ritroviamo a dover denunciare l’ennesima inefficienza nei confronti degli utenti” continua a malincuore la Consigliera.

Malgrado questo momento così delicato sul fronte sanitario, dove a parole ed enunciati sembrano tutti d’accordo sul rafforzare questo presidio. Già da qualche giorno, l’unità operativa semplice dipartimentale oculistica interrompe la sua attività a causa della rottura degli apparecchi per la chirurgia della cataratta” prosegue la Consigliera Minucci.

“Tenendo conto che dette apparecchiature erano in utilizzo da oltre 12 anni ed era stata già più volte segnalata la necessità di sostituirle, si può ,ancora una volta, parlare sicuramente di inefficienza della dirigenza della nostra ASL, tenendo conto che sono state spese ingenti cifre per apparecchiature oculistiche per il Policlinico dei Castelli che giacciono inutilizzate da mesi, mentre al contrario, dal giorno della sua apertura nel 2001, la dotazione del Uosd oculistica non è stata mai implementata né rinnovata in alcun modo” prosegue.

Doveroso ricordare che la Uosd oculistica di Marino ha all’attivo circa mille interventi annui e la lista d’attesa, anche a causa dell’emergenza Covid, è arrivata a più di un anno, si sottolinea come questa ulteriore difficoltà ad accedere ad una chirurgia in molti casi improcrastinabile, ricadrà sui nostri cittadini e come le istituzioni locali dovrebbero tutelare la salute degli stessi anche relazionandosi fattivamente con la dirigenza della nostra ASL“.

La Consigliera invita il Dott. Mostarda ed il Sindaco Colizza a porsi il problema della sanità.

La sanità è una questione serissima come proclamato da tutti e in ogni occasione, non si può usare strumentalmente a nessun titolo, basterebbe mettere i reparti in condizione di fare almeno quello che hanno sempre fatto al meglio negli ultimi 15 anni” termina la Consigliera d’opposizione, Sabrina Minucci.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati