Marino, Minucci: “Cimitero, serve un impianto audio”

Marino, Minucci: “Cimitero, serve un impianto audio”

“Si è svolto ieri, 26 febbraio, rigorosamente online, il consiglio comunale della Città di Marino” commenta la consigliera Sabrina Minucci.

“Ancora una volta io mi domando se lo svolgimento ‘in virtuale’ non sia un pretesto, da parte della maggioranza 5 Stelle, per svicolare da un confronto reale con e tra i consiglieri comunali tutti, viste le dimensioni ragguardevoli dell’aula consigliare che consentirebbero certamente lo svolgimento di tali incontri ‘dal vivo’, mascherina a mascherina”.

“Comunque sia” prosegue Sabrina Minucci “tra le tematiche che il Consiglio comunale ha affrontato voglio mettere in evidenza una proposta inoltrata all’Amministrazione da parte dei consiglieri di minoranza Minucci, Cecchi, Lapunzina e Pisani nel corso del dibattito sull’approvazione del Piano Regolatore Cimiteriale Comunale”.

“Come abbiamo purtroppo imparato nell’ultimo anno, a causa del Covid, i funerali spesso non si svolgono in chiesa, sempre più spesso si consumano in una rapida benedizione da parte del sacerdote al defunto al di fuori della cappella del Cimitero comunale”.

“Generalmente le persone che presenziano il rituale non hanno alcuna possibilità di ascoltare le parole del celebrante, perché il distanziamento necessario e la mancanza di un impianto audio impediscono che le parole giungano ai presenti. Si perde in questo modo la possibilità di partecipare al contesto con l’attenzione e lo spirito di condivisione proprio della circostanza. L’ultimo saluto si perde nell’aria senza che le persone possano esprimere sentimenti di vicinanza ai familiari dei defunti”.

“Per ovviare a questa mancanza abbiamo proposto che il Cimitero comunale sia dotato al più presto di un impianto audio che consenta di ascoltare ed essere ascoltati: una cosa semplice, che sembrerebbe aver avuto l’accoglimento da parte del Sindaco. Bene! Non ci resta, quindi” conclude Sabrina Minucci “che cominciare a contare i giorni che trascorreranno tra il ‘sì virtuale’ e il ‘fatto reale’ di quanto richiesto”.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati