I Consigli dai Dietisti della ASL Roma 6 per rimanere in forma e in salute dopo le feste di Natale

I Consigli dai Dietisti della ASL Roma 6 per rimanere in forma e in salute dopo le feste di Natale

Mangiare bene, seguire i principi di una corretta alimentazione e apprezzare il gusto e la bontà della dieta mediterranea, che tutto il mondo ci invidia, è il miglior modo per crescere e vivere sani. Se poi, come dovrebbe essere obbligatorio e come la medicina ci suggerisce, si accoppiasse alla dieta, un regolare esercizio fisico (basta una camminata a passo svelto di mezz’ora al giorno per evitare tanti problemi, a
cominciare da quelli cardiovascolari), avremmo risolto una gran parte dei problemi che derivano da scorretti stili di vita.

grafiche ottobre 2022

La prevenzione comincia dunque a tavola: mangiare assieme alla propria famiglia, agli amici, deve essere una gioia per il cuore e per lo stomaco. Nel pranzo di Natale e nella cena della Vigilia sono da sempre presenti piatti tradizionali di tutte le regioni, gustosi ma anche ricchi di calorie. La tavola natalizia imbandita con un’ampia disponibilità di piatti e pietanze è l’occasione per festeggiare in compagnia dei
propri cari. Seguire una dieta equilibrata e variata non significa che in occasioni particolari non si possa “trasgredire”, cioè andare oltre le buone regole dell’alimentazione e oltre i limiti di assunzione di calorie e nutrienti raccomandati.

L’adeguatezza della dieta, infatti, si misura nel lungo periodo e non su un singolo pasto. L’importante è avere un comportamento abituale corretto, che ci mantenga in salute e conservi stabile il peso. Prestare, comunque, un po’ di attenzione a quello che mangiamo serve per evitare di risentire degli eccessi calorici per lungo tempo. Il vero motivo per il quale è difficile mantenere il proprio stile di vita sano a Natale, si sa, non sono in realtà quei 2-3 giorni di festa, ma tutto il periodo prenatalizio che li precede! Il segreto sta nel cercare di seguire la propria dieta in tutti gli altri giorni delle festività, e particolarmente in prossimità di pranzi e cenoni. Per il resto sarà sufficiente seguire alcuni semplici consigli.

grafiche ottobre 2022

Vademecum Dietisti della ASL Roma 6

“DI TUTTO UN PÒ: anche durante le festività natalizie vale questa espressione! Possiamo mangiare tutto, ma senza esagerare con le porzioni. Ricorda sempre di mangiare lentamente e masticare bene! Quando sei in compagnia hai modo di chiacchierare, lasciando passare quei preziosi minuti (circa 20) che ti aiuteranno a percepire il senso della sazietà prima che tu abbia esagerato con le quantità! È normale che durante le feste si trovi il desiderio di mangiare “cibi proibiti”, la regola d’oro è concedersi gli alimenti ipercalorici solo nei giorni di Natale e Capodanno (durante il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno), durante tutte le altre giornata di festa, è invece bene seguire un’alimentazione corretta, senza troppi eccessi.

QUALCHE CONSIGLIO UTILE PER “NON ECCEDERE”: preparare prima tutte le pietanze mettendole nei piatti in modo da avere sott’occhio quello che si deve mangiare, per rendersi conto se non sia il caso di ridurre il primo per farci stare anche il contorno! Utilizzare piatti delle giuste dimensioni. Quando si compone il piatto, mettere prima il contorno di verdure, abbondando con le quantità, e dedicare solo la rimanente parte al resto delle pietanze.

grafiche ottobre 2022

RICORDA GLI SPUNTINI: Un errore molto comune e che dobbiamo cercare di evitare assolutamente è quello di arrivare affamati a cene o pranzi festivi. Non dimenticare ogni giorno di fare spuntini spezza-fame sia al mattino che al pomeriggio, magari con frutta o yogurt: questo ti metterà al sicuro da improvvisi buchi allo stomaco da colmare col panettone a portata di mano.

SCELTA DEGLI ALIMENTI: Prediligere il pesce nella dieta piuttosto che la carne, e scegliere ricette che prevedano l’utilizzo di verdure, alimenti integrali e legumi nella preparazione. Scegli il tipo di carne che più ti piace anche se sarebbe meglio preferire la carne bianca. Evitare comunque gli insaccati. Non eccedere con i salumi, gli antipasti elaborati e i formaggi grassi. Accompagnare il secondo piatto con verdure crude e cotte. Limitate il consumo di pane.

COTTURE: Se si deve preparare un soffritto, anziché usare burro od olio, è consigliabile far rosolare aglio e cipolla con vino bianco (l’alcool evapora con la cottura) o con brodo vegetale; Preferire le cotture a vapore, alla piastra, alla griglia o al forno, evitando fritture, consiglio valido per la preparazione di carne, pesce e verdure.

grafiche ottobre 2022

CONDIMENTI E SALE: Utilizzare come condimento solo olio extravergine d’oliva a crudo, dosandolo sempre con il cucchiaio anziché versandolo direttamente dalla bottiglia; per limitare la quantità di olio per condire i cibi, si possono usare liberamente l’aceto (anche balsamico) e il limone. Limitare l’uso del sale per insaporire i piatti, cercando invece di esaltare il gusto naturale degli alimenti come spezie ed erbe aromatiche.

BEVANDE: Preferire acqua, liscia o frizzante; evitare le bibite gassate e zuccherate. Limitare gli alcolici e superalcolici al solo brindisi.

IL BRINDISI: È meglio non bere se dobbiamo poi metterci alla guida. Bastano, infatti, già piccole quantità di alcol per alterare i nostri riflessi alla guida. Ricordiamoci, poi, che alcol e gravidanza non vanno d’accordo. L’alcol assunto dalla mamma arriva direttamente al feto. Ogni festa che si rispetti prevede dei brindisi: ricordiamo che l’alcol contenuto in vino, birra, amari ha un potere calorico che il nostro organismo non utilizza. Tutto ciò quindi che beviamo è un surplus energetico di cui potremmo fare a meno.

FINE PASTO: Portate in tavola, a fine pasto, una porzione di frutta fresca (agrumi, ananas, kiwi), limitando la frutta secca e candita ai soli giorni di festa.

DOLCI: Consumate panettone, pandoro (preferibilmente artigianali) e altri alimenti ipercalorici tipici delle festività solo nei giorni di festa, evitando di mangiarli a colazione fino a Pasqua. Evitate di accompagnare i dolci natalizi con creme, cioccolata e farciture varie.

BIS? NO GRAZIE! Evitare di fare il “bis”. Trattenersi dal richiedere una seconda porzione della stessa pietanza, meglio assaggiare poco e tutto e risparmiare calorie “inutili”.

ATTENZIONE AGLI AVANZI: A volte gli avanzi rappresentato un motivo in più per non fermarsi a quei 2-3 giorni di festa, ed è così che la nostra alimentazione un po’ più ricca del solito, si protrae per giorni e giorni! Non fa piacere a nessuno sprecare il cibo: ricorda allora che puoi congelare alcuni alimenti e consumarli successivamente.

PROPOSITI PER IL NUOVO ANNO: Muoviamoci di più perché una vita attiva è lo strumento migliore che abbiamo per mantenerci in buona salute …! Approfittiamo delle vacanze natalizie per fare un po’ di attività fisica. Ci farà sicuramente bene, all’umore e, soprattutto, ci aiuterà a rimediare a qualche piccolo peccato di gola che ci siamo concessi. Sfruttiamo il tempo a disposizione per una passeggiata a piedi, o in bicicletta. Portiamo a spasso il nostro cane per passeggiate più lunghe e più frequenti. Può essere un modo piacevole di stare insieme e potrà diventare facilmente una buona abitudine per la famiglia anche per il resto dell’anno”.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: