Castel Gandolfo, già iniziati i preparativi per il ritorno a scuola a Settembre

Castel Gandolfo, già iniziati i preparativi per il ritorno a scuola a Settembre

Castel Gandolfo – Il 22 giugno scorso l’Amministrazione Comunale ha incontrato alcuni rappresentanti dei genitori degli alunni della scuola elementare di Pavona Laghetto in vista del ritorno a scuola a settembre.

In particolare sono state chieste informazioni in merito:

giugno

1) alla possibilità di adeguamento della rampa per l’accesso da parte degli alunni;
2) alla possibilità di ripristinare la sala mensa e la predisposizione originaria delle aule;
3) se in caso contrario si prevede la possibilità di spostamento di alcune classi del plesso.

Abbiamo ricordato quanto l’anno scolastico appena trascorso sia stato unico e difficile per tutti. Oltre a questo che già da inizio estate 2020 la Scuola e il Comune hanno iniziato un lavoro straordinario per poter iniziare le attività scolastiche nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

Per garantire il giusto distanziamento siamo stati costretti a ridefinire completamente la disposizione delle aule a Laghetto.

Eseguendo dei lavori per trasformare 6 aule di media grandezza in 4 più grandi e trasformando la sala mensa (il cui utilizzo comunque era vietato dalle norme per la sicurezza) in due ulteriori aule.
Questi lavori hanno evitato il ricorso a doppi turni o la dislocazione di alcune aule in altri luoghi del territorio.

Tutti gli arredi sono stati modificati, i banchi sono diventati tutti monoposto e, a fronte dell’impossibilità dei fornitori di garantire i tempi di consegna, siamo andati a ritirarli direttamente in fabbrica. Questo ci ha permesso di aprire la scuola nel rispetto del calendario scolastico.

Anche gli alunni hanno dovuto confrontarsi con una situazione completamente nuova (l’obbligo dell’uso delle mascherine, il distanziamento, la didattica a distanza, i pasti preconfezionati, la limitazione negli spostamenti, ecc…).

Il che ha sicuramente reso la scuola meno piacevole e più difficile del solito, così come è avvenuto in tutte le scuole italiane.

Entrando nel merito delle domande poste dai genitori abbiamo chiarito che:

1) la rampa presente nel plesso non è nata come via di accesso pedonale bensì come rampa carrabile e come tale è stata utilizzata in passato. Non è previsto un uso futuro per l’accesso pedonale, e pertanto non necessita di adeguamento;

2) per quanto riguarda la mensa, abbiamo ricordato che si potrà ritornare all’uso delle aule così come esistenti nel 2019 quando le condizioni sanitarie e le norme conseguenti ce lo consentiranno, ma ad oggi non siamo nelle condizioni di conoscere con quali disposizioni si opererà a settembre.

3) Eventuali trasferimenti di aule in plessi diversi saranno valutati, d’intesa con la dirigente scolastica, all’emergere di particolari ed ulteriori necessità non riscontrate nello scorso anno scolastico.

Nel corso della riunione è stata anche affrontata la situazione della scuola media di Via Leonardo Da Vinci. Per la quale è stato chiesto se fossero previste delle opere di manutenzione. La risposta è stata che verranno effettuati nel corso dell’estate i lavori per risolvere il problema delle infiltrazioni di acqua.

Abbiamo concluso ribadendo che, in piena sinergia con la Dirigente Scolastica Maria Brancati stiamo lavorando sin da ora per il ritorno a scuola dei bambini e delle bambine nel miglior modo possibile, in base a quelle che saranno le disposizioni di legge.

L’obiettivo, come sempre, è garantire che il prossimo anno scolastico parta nel rispetto dei tempi e delle misure. Il tutto garantendo la sicurezza degli alunni, del corpo docente e non docente e delle famiglie stesse

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati