Castel Gandolfo: Consiglio comunale del 28 luglio svoltosi presso la Sala consiliare Marcello Costa

Castel Gandolfo: Consiglio comunale del 28 luglio svoltosi presso la Sala consiliare Marcello Costa

Castel Gandolfo – Il 28 luglio, si è tenuta la seduta del Consiglio comunale presso la Sala consiliare Marcello Costa.

Innanzitutto, il vicesindaco e assessore Cristiano Bavaro ha presentato la realizzazione di un nuovo plesso scolastico in località Ibernesi:

“Un’importante opera pubblica che si realizzerà con un finanziamento statale e che darà un altrettanto importante risposta alla nostra comunità permettendoci di offrire ai bambini e alle bambine una scuola accogliente, con spazi adeguati anche a una didattica innovativa come previsto dalle nuove indicazioni e in linea con tutte le normative sulla sicurezza e sostenibilità degli edifici scolastici.

Un intervento fondamentale che servirà a tutta la cittadinanza”.

vividental

Il progetto porterà Castel Gandolfo ad avere una nuova scuola in una posizione strategica, tra il Centro storico e la parte che guarda alle zone sottostanti del territorio comunale.

È prevista la realizzazione del plesso con 10 aule della scuola primaria, pensato per accogliere gli alunni delle nove classi della Scuola “Le Mole”. Risulta, infatti, essenziale una valutazione di adeguamento sismico, con ricollocazione e ampliamento delle classi materna “Laghetto”.

L’edificio scolastico, progettato per rispettare la sostenibilità ambientale, sarà in classe A, ossia a energia quasi zero.

Case di riposo Villa Il Sogno e Villa Serena

Nella progettazione definitiva, chi di dovere ha fissato gli schemi per il rispetto dei criteri ambientali minimi da sviluppare nella fase della progettazione esecutiva.

“Questo finanziamento – ha commentato il sindaco Alberto De Angelis – nasce per la sostituzione della scuola delle Mole, in risposta agli stessi obiettivi del finanziamento ottenuto e stanziato all’epoca dal Governo Renzi per rispondere ad un patrimonio scolastico italiano risultato vetusto”.

Durante il Consiglio comunale, si è parlato anche di un’altra importante opera per il paese che ha ricevuto un finanziamento con il PNRR.

“Abbiamo ottenuto il finanziamento “Sport e inclusione sociale” con bando PNRR nella precedente consiliatura e ci sono stati riconosciuti 3,8milioni di euro per il rifacimento dell’area CONI deputata alle gare di canoa”, queste le parole del sindaco.

“Quindi abbiamo messo da parte per il 2022 400 mila euro e 3,4 milioni di euro per il 2023. A breve si andrà a conclusione e definizione di questo atto e si procederà con l’affidamento della progettazione e della gara”.

Il punto è passato con votazione favorevole della maggioranza e il voto contrario dell’opposizione.

Inoltre, è stato necessario un riallineamento di €13, riportato come errore materiale di battitura in uno schema riepilogativo relativo ai residui attivi.

“L’aspetto fondamentale è quello che noi andiamo ad impegnare parti di importi che ci servono a contrastare aumenti delle utenze e lo andiamo a fare con l’avanzo vincolato, utilizzando 87mila euro dei fondi COVID non utilizzati e 19 mila euro circa che derivano dai centri estivi 2021”.

Il punto è passato con votazione favorevole della maggioranza e l’astensione dell’opposizione.

In chiusura, c’è stata una breve sospensione per inserire un emendamento. In più, si è votato all’unanimità anche il Regolamento per lo svolgimento in modalità di videoconferenza delle sedute del Consiglio, della Giunta e delle sedute delle Commissioni Consiliari.

Condividi

Autore A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: