Asd Casilina, prime amichevoli per il nuovo settore giovanile agonistico e a luglio raduni di prova

Asd Casilina, prime amichevoli per il nuovo settore giovanile agonistico e a luglio raduni di prova

Roma – La tormentata stagione 2020-21 sta per volgere (finalmente…) al termine, ma in casa Asd Casilina non è ancora tempo di vacanze.

Se la Scuola calcio proseguirà con gli allenamenti e le partitine per tutto il mese di giugno, faranno lo stesso sia la prima squadra che i gruppi del settore giovanile agonistico la cui responsabilità tecnica e organizzativa è affidata ad Antonio Rovere.

“Al momento abbiamo i 2006, i 2007 e la Juniores che stanno facendo amichevoli e allenamenti. Abbiamo ancora pochi elementi nelle altre due categorie, ma l’intenzione della società è quella di riuscire a presentarci con tutti i gruppi del settore giovanile agonistico ai nastri di partenza della prossima stagione”.

giugno

“Il lavoro non è semplice perché qui al “De Fonseca” l’anno scorso non è stata fatta alcun tipo di attività e quindi dobbiamo partire totalmente da zero ed esclusivamente da categorie provinciali, ma siamo fiduciosi di poter allestire delle buone squadre”.

Per affrettare i tempi, l’Asd Casilina lavorerà anche nei primi giorni di luglio: “Sicuramente in quel periodo programmeremo alcuni raduni di prova per tutti i ragazzi nati tra il 2008 e il 2003 – annuncia Rovere – L’appuntamento definitivo verrà pubblicizzato sui nostri canali social, sia la pagina ufficiale di Facebook che quella di Instagram. Dal primo di luglio, poi, ufficializzeremo anche i componenti dello staff tecnico”.

Il direttore sportivo del settore agonistico si occuperà anche della prima squadra: “Da tempo i ragazzi stanno facendo allenamenti e anche a loro è capitato di fare qualche amichevole recentemente. Come ha detto il patron Enrico Gagliarducci la filosofia sarà quella di costruire una prima squadra composta il più possibile da elementi provenienti dal vivaio, anche se ovviamente questo obiettivo richiederà tempo”.

Al Casilina, però, c’è tanta fiducia anche vedendo le “risposte” delle famiglie del territorio: “Per fare un buon lavoro sull’agonistica, serve una Scuola calcio solida e in tal senso siamo molto soddisfatti dei primi passi mossi dal nostro settore di base, curato da Mirko Rovere. Sono convinto che nella prossima stagione si potrà già superare il tetto dei 100 iscritti”.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati