Albano-Ariccia, Legio II Parthica Severiana e Archeoclub Aricino Nemorense ricordano Settimio Severo

Albano-Ariccia, Legio II Parthica Severiana e Archeoclub Aricino Nemorense ricordano Settimio Severo

La Legio II Parthica Severiana e l’Archeoclub Aricino Nemorense APS desiderano ricordare l’imperatore Settimio Severo nel giorno della sua morte, avvenuta il 4 febbraio del 211 ad Eburacum (York), in Britannia.

Il grande imperatore ha lasciato una presenza significativa sul nostro territorio, con l’acquartieramento della Legio Secunda Parthica Severiana, avvenuto nell’estate del 202 d.C. nel luogo dove oggi sorge la città di Albano Laziale.

Questa testimonianza, che rappresenta un caso unico in Italia, è ancora oggi visibile attraverso i monumenti presenti ad Albano Laziale, quali l’anfiteatro e le mura dei Castra con annesse torri e porte, i Cisternoni, le terme di Caracalla e la necropoli sulla sommità del cratere del Lago Albano.

Ad Ariccia la presenza della legione è testimoniata dai resti degli edifici termali sulla Via Appia Antica, dalla necropoli all’interno del Parco Chigi, che conserva le caratteristiche cupae, e dalle tombe da riscoprire nell’area dell’Ospedale Spolverini.

La Legio II Parthica, con il suo accampamento, la cui presenza diede impulso anche ad un forte sviluppo economico dell’area oggi occupata dai Castelli Romani, può ancora proporsi come simbolo e logo della nostra storia antica per dare valore al presente.

Il modo migliore per ricordare Settimio Severo e la sua legione è dunque quello di rendere viva la sua eredità. Archeoclub Aricino Nemorense APS e Legio Secunda Parthica Severiana si rivolgono al Sindaco di Albano Laziale, Massimiliano Borelli, e al Sindaco di Ariccia, Gianluca Staccoli, affinché accolgano questa iniziativa culturale congiunta che si inserisce nelle azioni di promozione e valorizzazione dei beni culturali presenti nella nostra area.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati