Al via la “Lotteria degli Scontrini”. Da marzo i premi

Al via la “Lotteria degli Scontrini”. Da marzo i premi

Cari lettori di Info, in questo mese di febbraio parte la lotteria degli scontrini. Da questo mese tutti gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro pagati con strumenti elettronici (ad esempio una carta di pagamento) presso esercenti che hanno la possibilità di trasmettere telematicamente i corrispettivi, potranno generare biglietti virtuali validi per partecipare alla prima estrazione. Sono previsti premi sia per chi compra sia per chi vende.

L’11 marzo ci sarà la prima estrazione mensile che distribuirà premi da 100.000 euro a 10 acquirenti e premi da 20.000 a 10 esercenti a fronte di scontrini trasmessi e registrati al Sistema lotteria nel mese di febbraio.

Alla lotteria possono partecipare tutti i maggiorenni residenti in Italia che pagano con carte di credito, prepagate, bancomat o app beni o servizi per almeno 1 euro di spesa dagli esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi, cioè dotati di casse di pagamento predisposte a tale operazione.

Non possono invece partecipare alla lotteria, specificano Mef, Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e Sogei, gli acquisti in contanti, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria a fini di detrazione o deduzione fiscale.

Da giugno si aggiungeranno le estrazioni settimanali che distribuiranno ogni settimana 15 premi da 25.000 euro per chi compra e 15 premi da 5.000 euro per chi vende.

All’inizio del prossimo anno si terrà la prima estrazione annuale che premierà uno degli acquisti effettuati dal primo febbraio al 31 dicembre 2021 assegnando 5 milioni di euro a un acquirente e 1 milione di euro a un esercente. È necessario il codice della lotteria per partecipare all’estrazione. Si tratta di un codice a barre e alfanumerico che si può ottenere inserendo il proprio codice fiscale sul Portale.

Il codice può essere stampato o salvato su smartphone o tablet per essere esibito all’esercente quando si effettua l’acquisto. Bisognerà avere le credenziali SPID, Fisconline o CNS per poter accedere all’area riservata del Portale Lotteria, mediante il quale consultare i propri biglietti virtuali e controllare le vincite. I passaggi per richiedere il codice lotteria.

Per ottenere il codice, visita il sito Lotteria degli Scontrini e clicca su Partecipa ora. Inserisci il tuo codice fiscale, poi spunta la casella di presa visione dell’informativa. Inserisci il codice di sicurezza che appare nell’immagine, infine clicca su Genera codice. Nella pagina successiva si potrà scaricare e/o stampare il codice a barre.

Il Portale Lotteria è costituito da due aree: una pubblica e un’altra riservata. L’area pubblica, cui si accede liberamente senza autenticazione: Consente di generare il codice lotteria e Contiene tutta una serie di informazioni relative alla lotteria, quali:

  • Il calendario delle estrazioni;
  • Lo stato delle singole estrazioni;
  • I codici vincenti degli scontrini commerciali e quelli relativi ai premi non reclamati;
  • Le informazioni riguardanti il gioco, le modalità di partecipazione e di riscossione dei premi.

L’area riservata, accessibile tramite Spid, le credenziali Fisconline ed Entratel o la Carta nazionale dei servizi (Cns), consente di:

  • Consultare il proprio profilo, contenente le informazioni inserite nella fase di registrazione;
  • Controllare il numero di biglietti virtuali della lotteria associati al singolo scontrino commerciale ricevuto;
  • Verificare le vincite;
  • Tenere sotto controllo i termini per reclamare i premi.

Inoltre nell’area riservata è possibile attivare sms e altri mezzi di comunicazione. Infine, è possibile consultare i codici lotteria associati al proprio codice fiscale, con la relativa data di generazione.

I dati relativi al singolo documento rilasciato e al numero dei biglietti virtuali della lotteria associati, come pure le vincite (se presenti) sono disponibili sul Portale per il tempo strettamente necessario. Comunque, per un tempo non superiore a 24 mesi dalla loro acquisizione.

Nell’area pubblica e nell’area riservata del Portale è sempre possibile effettuare segnalazioni di eventuali criticità, incongruenze e/o irregolarità.

Altro passaggio importante è quello di abilitare la o le carte ai pagamenti online attraverso le indicazioni del proprio istituto di credito. Se l’importo della spesa è almeno pari a 1 euro, lo scontrino elettronico che l’esercente invia telematicamente produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro.

Le vincite sono comunicate tramite PEC all’indirizzo comunicato nell’area riservata del Portale lotteria.

In assenza di una PEC, la comunicazione viene inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Stando alle novità contenute nella Legge di Bilancio 2021, alla lotteria degli scontrini viene affidato anche il compito di incentivare i consumatori a scegliere metodi di pagamento tracciabili, abbandonando progressivamente l’utilizzo di denaro contante.

Sono queste le motivazioni alla base del gioco a premi di Stato, introdotto nel 2017 e più volte prorogato, ad ultimo dal decreto-legge Milleproroghe del 31 dicembre 2020, che affidava ad Agenzia delle Entrate e Dogane il compito di definire la data ufficiale di avvio. Il provvedimento definitivo è stato pubblicato sabato 29 gennaio 2021, confermando l’avvio della lotteria degli scontrini a partire dalle spese effettuate dal 1° febbraio 2021.

Nonostante le difficoltà riscontrate da molti esercenti, non c’è una nuova proroga della riffa di Stato. Cari amici di INFO vi auguriamo buone spese, e non dimenticate il codice della lotteria!

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati