Zagarolo, inaugurazione Centro di sosta “Officine CreAttive” il 19 Luglio

Zagarolo, inaugurazione Centro di sosta “Officine CreAttive” il 19 Luglio

Zagarolo – Lunedì 19 Luglio, alle ore 17.30, verrà inaugurato nel Cantinone di Palazzo Rospigliosi lo spazio delle “OFFICINE CreAttive”, nuovo centro di sosta per il turismo e per la promozione culturale e sociale del territorio. 

Lo spazio “OFFICINE CreAttive” è un luogo di incontro e di interscambio culturale, di condivisione e di scoperta del territorio “Fuori Roma”.

Alla cerimonia di inaugurazione del centro di sosta  di “OFFICINE CreAttive” sarà presente il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il Direttore operativo dello Spazio Attivo LOIC di Lazio Innova di Zagarolo, Luigi Campitelli, le Autorità locali e sovracomunali della Regione Lazio. L’inaugurazione osserverà le misure anticontagio da Covid-19 e vedrà ingressi contingentati.

giugno

Dopo l’inaugurazione sarà possibile visitare a gruppi il Centro di Sosta del Cantinone di Palazzo Rospigliosi, sempre rispettando il distanziamento, il contingentamento e l’indosso delle mascherine.

La proposta progettuale “Non solo Roma” deriva da un bando regionale Iti.Gi. (Itinerario Giovani) del 2019  vinto dal Comune di Zagarolo, l’unico Ente della Provincia di Roma ad essersi aggiudicato il bando” – spiega  il Sindaco di Zagarolo, Emanuela Panzironi.

Il progetto era finalizzato proprio alla realizzazione di un  centro di sosta negli ambienti del Cantinone di Palazzo Rospigliosi. Lunedì 19 andremo ad inaugurare  quest’ultimo, un punto di riferimento per i flussi turistici giovanili a carattere culturale”.

“Il Progetto  prevede ben 22 settimane tematiche dall’alto valore esperenziale. Si parte da Zagarolo, quindi, ma si  visita tutto il territorio dei Monti Prenestini e dei Castelli Romani e si arriva fino a Roma”.

“Tutte le attività  sono totalmente gratuite, sia per i giovani residenti in Italia che per quelli provenienti dall’Estero.  Un’opportunità incredibile per la ripresa dell’attività turistica soprattutto in seguito alla pandemia”. 

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati