Velletri, grosso cinghiale attraversa via Appia Nuova e provoca doppio incidente con ferito

Velletri, grosso cinghiale attraversa via Appia Nuova e provoca doppio incidente con ferito

Velletri – Un cinghiale di enormi dimensioni ieri sera alle 20.30 circa ha provocato un doppio incidente stradale sulla via Appia Nuova al km 32.900, dopo una serie di curve,  due macchine coinvolte finite fuori strada danneggiate, con a bordo un 35enne di Ariccia e madre e figlio 30enne di Genzano, che si dirigevano verso Genzano.

Sono circa le 20.30, il conducente di una Fiat 600 di Ariccia, a bordo della sua auto, del tipo vecchio, dopo una serie di curve transitava a velocità moderata, quando davanti a lui ha attraversato un grosso cinghiale all’improvviso dalla folta vegetazione alla sua destra. Il 35enne prova a frenare, ma non ci sono i tempi necessari, centra in pieno l’enorme animale, sbanda, si aprono gli airbag e finisce fuori strada dalla parte opposta della carreggiata in una cunetta, ferito in modo non grave ma sotto shock.

Dietro a lui segue la Ford Fiesta guidata da un ragazzo di Genzano con la madre a bordo, che a sua volta non riesce ad evitare il cinghiale in terra, lo investe e ci passa sopra, danneggiando il davanti della sua auto, rimasta fuori uso e finendo la marcia a lato destro della strada. Tutto in un tratto molto buio, pericoloso e dove incidenti simili erano già accaduti per la folta presenza di colonie di cinghiali che proliferano velocemente.

E’ stato il ragazzo di Genzano della Ford Fiesta, a chiamare i soccorsi, soccorrere il conducente della Fiat 600 incastrato nella sua auto tra gli airbag esplosi e accertarsi che la madre non si fosse fatta male, nonostante l’urto della loro auto con il grosso cinghiale morto al centro della strada statale Appia Nuova Nord.

Sul posto in pochi minuti sono arrivati i carabinieri della gazzella radiomobile di Velletri e un’ ambulanza del 118 della postazione veliterna, per soccorrere il 35enne della Fiat 600 che è stato trasportato in ospedale a Velletri al pronto soccorso per alcuni traumi alla testa e sul corpo, per fortuna non in gravi condizioni.  Illesi, ma sotto shock madre e figlio di Genzano, per rimuovere il cinghiale dalla strada si è dovuto attendere diverse ore, dopo aver avvisato il servizio veterinario della Asl Roma 6 che ha inviato una ditta specializzata da Pomezia sul posto alle 22.30 per il recupero dell’animale.

La strada è stata instituita a senso unico alternato dai carabinieri di Velletri, in un tratto molto pericoloso in curva e privo di illuminazione pubblica, in tanti, cittadini, associazioni, consiglieri comunali, sindaci, chiedono da molti anni di trovare soluzioni al fenomeno fuori controllo della riproduzione dei cinghiali sul territorio dei Castelli Romani, dove hanno provocato molti incidenti, fatto aggressioni a persone e bambini, rovinato terreni, coltivazioni e ucciso altri animali di affezione, come accaduto ad Ariccia nella zona della Selvotta alcuni anni fa. 

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati