Velletri, “38 giorni per cambiare vita”: con Giacomo Zito e Chiara Di Stefano sold out alla “Campaniliana”

Velletri, “38 giorni per cambiare vita”: con Giacomo Zito e Chiara Di Stefano sold out alla “Campaniliana”

Velletri – Grande successo per lo spettacolo teatrale “38 giorni per cambiare vita” di Giuseppe Della Misericordia, alla presenza dell’autore in prima fila al Teatro Artemisio-Volontè di Velletri.

L’opera segnalata al Premio Campanile 2020, è stata splendidamente messa in scena dalla compagnia Arteidea con Giacomo Zito e Chiara Di Stefano protagonisti assoluti della serata.

Di fronte ad un teatro Artemisio-Volonté nuovamente gremito, sabato pomeriggio gli attori hanno condotto nel copione il pubblico in questa trama articolata e scoppiettante. Mai come oggi si muore e si risorge in un solo giorno.

E non perché in giro ci siano delle divinità. Il fatto vero è cha la vita di ciascuno di noi si regge ad un filo sottilissimo tirato, stretto stretto, dalla grande madre che regola la nostra vita e le nostre preoccupazioni: la banca.

La storia della donna in fuga e del funzionario di banca che può distruggere e salvare fino alla pura felicità la nostra protagonista è forse la storia di tutti noi: non più Lazzaro, ma ciascuno Alice nel paese delle NON meraviglie.

Un’altra data che va agli archivi positivamente per la “Campaniliana”, rassegna organizzata da FONDARC in collaborazione con Memoria ‘900 e Comune di Velletri e patrocinata dal Ministero della Cultura.

Prossimo appuntamento sabato 6 novembre alla Casa delle Culture e della Musica di Velletri, quando Rocco Della Corte coordinerà il convegno di studi con Paolo Bruini e Michele Palmiero, delle università di Bologna e Urbino, per fare il punto sulle nuove tesi di laurea dedicate ad Achille Campanile. 

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati