Val Cannuta (Roma), stalker minaccia l’ex fidanzata alla presenza degli agenti di Polizia: arrestsato

Val Cannuta (Roma), stalker minaccia l’ex fidanzata alla presenza degli agenti di Polizia: arrestsato

Val Cannuta – Dovrà rispondere del reato di stalking, resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché di lesioni personali G.F. 47enne romano.

Il fatto è accaduto alle 16.30 di ieri, quando la Sala Operativa della Questura ha inviato in zona Val Cannuta gli agenti della Sezione Volanti e dei colleghi del XIV Distretto Primavalle per una richiesta di aiuto da parte di una donna, minacciata dal suo ex fidanzato.

Arrivati sul posto, i poliziotti hanno immediatamente preso contatti con la donna la quale ha riferito che poco prima il suo ex, come già avvenuto in altri episodi, dopo averle fatto numerose telefonate nel corso delle quali l’aveva anche minacciata di morte e di percosse, si è presentato sotto casa, con il solo intento di continuare con le minacce, e poi si è allontanato, dopo averle detto che avrebbe chiamato le Forze dell’Ordine.

Molto scossa ed impaurita e con una regione oculare sinistra tumefatta, rivolgendosi ai poliziotti ha precisato che la lesione le era stata provocata il giorno prima e che temeva per la propria vita. Durante la loro presenza, la vittima ha ricevuto diverse telefonate, tutte messe in vivavoce per farle ascoltare agli agenti: il G.F. la minacciava di morte. I Poliziotti si sono allora trattenuti nell’abitazione, al fine di scongiurare il peggio. Dopo pochi minuti l’aggressore è tornato a fare “visita” alla donna, ma ad aspettarlo questa volta ha trovato gli agenti che, raggiunto in strada, lo hanno immobilizzato, nonostante avesse tentato di allontanarsi spintonandoli.

La vittima, dopo essere stata trasportata in ospedale per le cure mediche, dove le è stato riscontrato un trauma emivolto da aggressione, è stata accompagnata negli uffici di polizia, per sporgere denuncia. Raccolte tutte le informazioni utili per G.F. 47enne romano sono scattate le manette.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati