Vaccino Covid, chi può avere l’esenzione secondo il vademecum della SIMG

Vaccino Covid, chi può avere l’esenzione secondo il vademecum della SIMG

Covid – La Società Italiana di Medicina Generale ha pubblicato qualche giorno fa il vademecum che specifica in quali casi si può essere esenti dal vaccino anti-covid19.

Fino al 30 Settembre 2021 saranno validi i certificati di esclusione vaccinale che possono essere rilasciati solo nel caso in cui la vaccinazione debba essere posticipata o sconsigliata.

Queste certificazioni potranno essere rilasciate da: medici vaccinatori, medico responsabile del centro di sperimentazione in cui è stata effettuata la vaccinazione, medici di medicina generale e pediatri libera scelta che abbiano aderito alla campagna vaccinale.

I motivi di rinvio del vaccino più comuni sono quelli in cui il paziente ha una protezione dal covid attiva in quanto contagiato recentemente, oppure nel caso di rischi da possibile trasmissione dei soggetti in quarantena.

Inoltre il vaccino non deve essere somministrato nel caso in cui le controindicazioni siano più elevati rispetto ai vantaggi che ne potrebbe trarre il soggetto.

Come, ad esempio, l’ipersensibilità al principio attivo o agli altri eccipienti, oppure è controindicato anche per soggetti che hanno manifestato sindrome trombotica.

Casi che invece non hanno diritto all’esenzione sono le persone che stanno allattando, persone affette da paralisi di Bell, persone con malattie autoimmuni.

Si precisa inoltre che il green pass (o certificazione verde) si può ottenere grazie alle vaccinazioni anti-covid, oppure con un risultato negativo di un testo molecolare o antigenico eseguito 48h prima o ancora nel caso in cui si sia guariti da Covid nei 6 mesi precedenti.

Per chi ha effettuato la prima dose il certificato sarà disponibile da 12 giorni dopo e sarà valido dal 15° giorno, per chi invece ha completato il ciclo vaccinale, il certificato sarà disponibile nell’arco di un paio di giorni con validità 270 giorni.

Per quanto riguarda le vaccinazioni monodose il certificato verrà rilasciato quindici giorni dopo, mentre per il tampone negativo verrà rilasciato in giornata.

Per leggere l’intero vademecum cliccare qui.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati