Torre Angela (Roma), nascondeva cocaina nel vano portaoggetti dell’auto, occultato sotto il tappetino del passeggero: arrestato

Torre Angela (Roma), nascondeva cocaina nel vano portaoggetti dell’auto, occultato sotto il tappetino del passeggero: arrestato

Gli agenti della Polizia di Stato del II Distretto San Lorenzo, nel transitare in Via del Torraccio di Torrenova, zona Torre Angela (Roma), nei pressi di un bar già conosciuto dagli operanti come luogo frequentato da “spacciatori” di zona, hanno notato giungere, a velocità sostenuta, un’autovettura.

Dopo aver parcheggiato, dal veicolo scendeva un uomo che, a passo spedito e atteggiamento circospetto, entrava all’interno del bar, scambiava qualche parola con un uomo e usciva di nuovo per risalire, sempre guardandosi intorno, sulla vettura.

Fermato per un controllo, l’uomo ha mostrato subito evidenti segni di nervosismo, riferendo ai poliziotti di essere tornato a Roma da qualche giorno dopo essere stato nel paese di origine.  Dal controllo del passaporto però, i poliziotti hanno accertato che, in realtà, l’uomo aveva fatto rientro in Italia già dal 5 di gennaio.

Lo stato di nervosismo dello straniero e l’aver mentito sulla data di rientro nella Capitale hanno portato gli investigatori ad approfondire il controllo, procedendo alla perquisizione dell’autovettura: all’interno di un vano portaoggetti, occultato all’interno dell’abitacolo e posizionato sotto il tappetino del passeggero, sono stati rinvenuti due involucri contenenti circa 20 grammi di cocaina. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

La perquisizione effettuata anche presso l’abitazione dell’uomo ha consentito agli agenti di rinvenire, nascosti in diversi punti della casa, circa 305 grammi della stessa sostanza stupefacente, circa 120 grammi di sostanza per il “taglio” e 8.760 euro in contanti, nonché tutto il materiale per il confezionamento.

Dopo le formalità di rito, il 58enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa della direttissima.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati