Tor Bella Monaca, due gli arresti nelle ultime ore da parte della Polizia di Stato: un 28enne per maltrattamenti e un 36enne per detenzione di sostanze stupefacenti

Tor Bella Monaca, due gli arresti nelle ultime ore da parte della Polizia di Stato: un 28enne per maltrattamenti e un 36enne per detenzione di sostanze stupefacenti

Ha convissuto con la fidanzata fino a 3 mesi fa poi la mamma lo ha incontrato, depresso e sotto effetto di sostanza stupefacente a Tor Bella Monaca e lo ha portato a casa con sè, pur sapendo le difficoltà nell’accoglierlo avendo il figlio da molti anni problemi di tossicodipendenza.  Il rapporto, tuttavia, si è incrinato sin dall’inizio a causa delle continue richieste di soldi nonostante la mamma a più riprese lo sollecitasse ad andare a lavorare visto che aveva l’opportunità di farlo con il padre.

L’epilogo nella giornata di ieri, quando il giovane è rientrato in casa molto agitato iniziando a chiedere soldi alla mamma e, non ottenendoli il 28enne ha impugnato un coltello a scatto e lo ha puntato contro la donna minacciandola di morte. Poi, prima che la vittima trovasse rifugio nell’appartamento della sua vicina, il ragazzo l’ha afferrata sbattendole la testa al muro. A fare le spese dell’aggressività del giovane anche la vicina di casa ferita ad un piede dal ragazzo. A far scattare il tempestivo intervento degli agenti del IV Distretto San Basilio, diretto da Eugenio Ferraro e delle Sezioni Volanti, dirette da Massimo Improta, la segnalazione al NUE 112 della vittima non appena ha trovato rifugio nella casa della vicina.

Nel corso dell’intervento, che si è concluso con l’arresto di A.M., 28enne romano, i poliziotti hanno riscontrato il danneggiamento della porta di ingresso dell’abitazione nonché di numerose suppellettili al suo interno. Raccolta la denuncia della donna presso il VI Distretto Casilino, diretto da Isea Ambroselli, dopo gli accertamenti di rito, A.M. è stato arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamenti. La vittima è stata refertata in ospedale con una prognosi di 5 giorni.

E sono stati sempre gli agenti del VI Distretto Casilino, nel corso dei costanti servizi antidroga messi in campo nel territorio di competenza, ad arrestare S.M. 36enne romano.

L’uomo è stato colto in flagranza di reato nella cessione di una dose di sostanza stupefacente in via Giovan Battista Scozza. Perquisito il 36enne è stato trovato in possesso di 6 involucri di cocaina e 135 euro in contanti.

I controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati