Roma – Il pranzo di Capodanno

Roma – Il pranzo di Capodanno

Roma – Per il pranzo di Capodanno, utilizziamo rigorosamente prodotti regionali di stagione per servire un pasto ricco, conviviale e delizioso al palato.

grafiche ottobre 2022

Per essere fedeli alla tradizione, si inizia con un classico antipasto all’italiana, arricchito da alcune pietanze tipicamente capitoline da far venire l’acquolina in bocca: prosciutto, salame, olive, carciofini, formaggi locali, bruschette, mozzarelline e sformatini.

Dopo un leggero brodo di gallina, arriviamo ai piatti forti immancabili sulla tavola delle feste dei romani, a scelta tra: una gustosa porzione di fettuccine fatte a mano, condite con sugo di carne, alla papalina o ai funghi; gli gnocchi gratinati alla romana; le crespelle, i cannelloni, le lasagne ai carciofi, i ravioli di carne o farciti con ricotta, rigorosamente DOP della campagna romana.

grafiche ottobre 2022
grafiche ottobre 2022

Non dimentichiamo di “innaffiare” il tutto con un ottimo vino dei Castelli Romani, magari un Cesanese, un Frascati superiore o un profumato Cannellino. La scelta tra i vini DOC e DOCG del territorio è davvero vasta.

La seconda portata prevede di solito una delle pietanze più saporite e popolari della cucina romana: l’agnello, o come è definito a Roma secondo l’antico termine dialettale, l’abbacchio.

grafiche ottobre 2022

È un piatto immancabile in ogni occasione di festa: cotto al forno, con patate aromatizzate con aglio e rosmarino, o “a scottadito”, accompagnato da un’insalatina mista, bruciandosi le dita ma leccandosi i baffi! Imperdibile poi una forchettata di cicoria ripassata in padella, di fresche puntarelle con salsa di alici e, per i più scaramantici, un assaggio di lenticchie della sera precedente, giusto per dare un’ulteriore spinta alla fortuna!

Condividi

Autore F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: