Roma-Appia, instaura rapporto di fiducia con una 93enne e poi la deruba: arrestata

Roma-Appia, instaura rapporto di fiducia con una 93enne e poi la deruba: arrestata

Ieri mattina gli Agenti del VII Distretto San Giovanni si sono recati a casa di un’anziana signora, in seguito alla segnalazione della presenza di una persona estranea.

Ad attenderli, una coppia di amici della vittima, che hanno raccontato loro quanto accaduto.

Intorno alle 10, come di consueto, si erano recati a casa della loro amica, una signora di 93 anni, per assisterla.

Una volta entrati in casa, l’uomo aveva constatato che la porta del salotto era stranamente bloccata dall’interno. Una volta riuscito ad aprirla, aveva sorpreso una donna, a lui sconosciuta, nascosta all’interno.

A quel punto, spaventato anche a causa di precedenti furti subiti dall’amica, ha telefonato al 112 NUE richiedendo l’intervento della Polizia.

A confermare le brutte intenzioni dell’estranea, una romana di 36 anni, una borsa in tela rinvenuta dai poliziotti intervenuti sul posto, nel corridoio in prossimità della porta di ingresso dell’abitazione.

Nascosti all’interno sono stati rinvenuti: un asciugamano, un posacenere, due bottiglie di liquore, 4 lampadine a led, 4 vassoi, due candelabri e altri oggetti in argento.

La vittima ha raccontato agli investigatori, che quanto asportato era custodito su di un mobile del salotto, proprio dove la malvivente si era nascosta.

Quest’ultima, secondo quanto riferito dalla 93enne, nell’ultimo mese si era recata nella sua abitazione con la scusa di aiutarla nelle faccende domestiche trattenendosi con lei per qualche ora.

Il rapporto di fiducia instauratosi tra le due donne aveva permesso alla malvivente di girare liberamente nell’appartamento e di appropriarsi indisturbata di oggetti di valore. Ora la 36enne dovrà rispondere di furto aggravato.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati