Pro Loco Ciampino lancia un petizione per istituire a Ciampino la zona archeologica

Pro Loco Ciampino lancia un petizione per istituire a Ciampino la zona archeologica

Ciampino – La Pro Loco Ciampino, nelle vesti anche dell’Ecomuseo Lazio Virginiano con il Comitato tecnico-scientifico relativo al progetto specifico territoriale “Sulle tracce di Ovidio” ha lanciato una petizione 24h fa su change.org (nota piattaforma di petizioni online).

La petizione consiste nel chiedere alle autorità competenti di istituire a Ciampino la zona archeologica – territoriale del Barco dei Colonna (meglio conosciuta come Villa dei Valeri, Muro dei Francesi e area circostante), per restituire alla città un patrimonio che le appartiene.

Ma chi è La ProLoco? Per chi non la conoscesse è un’associazione di volontariato che opera per lo sviluppo del territorio e del turismo locale, attraverso pubblicazioni, promozione di prodotti gastronomici tipici, organizzazione d’eventi e altro ancora.

La petizione al momento è ferma a 16 persone e si è posta l’obiettivo di arrivare a 100 firme in modo tale che sia più facile poter essere inclusa tra le petizioni raccomandate.

Alcuni firmatari della petizione hanno anche lasciato dei commenti sul sito change.org dove sottolineano come sia fondamentale valorizzare il proprio territorio e la propria storia e di come la zona archeologica di Ciampino sia un bene per la collettività.

La petizione è diretta all’On. Dario Franceschini, Ministro della Cultura, Presidente Regione Lazio Nicola Zingaretti, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Area Metropolitana di Roma Lisa Lambusier e alla Commissaria Straordinaria Comune di Ciampino Adele Mirra.

Foto di Pro Loco Ciampino

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati