Pomezia, inaugurato Labio 4.0: il nuovo centro di Ricerca e Sviluppo di Alfasigma

Pomezia, inaugurato Labio 4.0: il nuovo centro di Ricerca e Sviluppo di Alfasigma

Pomezia – Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e gli Assessori Miriam Delvecchio e Luca Tovalieri hanno partecipato questa mattina all’inaugurazione di ‘Labio 4.0 Marino Golinelli’, il nuovo centro di Ricerca e Sviluppo del gruppo farmaceutico Alfasigma presso lo stabilimento produttivo di Pomezia.

Un investimento iniziale di oltre 17 milioni di euro per la messa a punto di 5.600 metri quadrati di nuovi laboratori dedicati alla tecnologia farmaceutica e alla chimica analitica.

Nata nel 2015 dall’aggregazione dei gruppi Alfa Wassermann e Sigma-Tau, Alfasigma è una realtà importante del territorio – ha dichiarato la Vice Sindaco Simona Morcellini – che fa parte della nostra rete POINT. L’inaugurazione di oggi rappresenta il punto di arrivo di un processo di riqualificazione che ha portato allo sviluppo di questo polo.”

Con Alfasigma – conclude – abbiamo realizzato Alfathon, il primo hackathon in versione completamente digitale, che si è concluso ieri con la premiazione dei tre vincitori. Un’iniziativa importante per contribuire attivamente all’innovazione nel settore farmaceutico”.

Lo stabilimento Alfasigma di Pomezia – ha affermato il Sindaco Adriano Zuccalà – rappresenta l’evoluzione verso la ricerca e il consolidamento dell’innovazione per il settore farmaceutico che la nostra Città sta portando avanti in questi anni.”

Un punto di riferimento importante per il nostro territorio, che offre una prospettiva per i nostri concittadini e per il mondo del lavoro in ambito sanitario. Dopo una fase critica oggi si riparte più forti di prima puntando su settori chiave come la ricerca farmaceutica e la sanità”.

grafiche settembre

Alfasigma, una delle prime cinque aziende farmaceutiche a capitale italiano, si distingue sia a livello nazionale che internazionale per innovazione e sviluppo tecnologico.

Il dipartimento di Ricerca & Sviluppo impiega 138 ricercatori, di cui 86 donne. Labio 4.0 ospita circa la metà di queste risorse che sono distribuite nei centri R&D di Pomezia e Bologna. 

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati