Nettuno “gemellata” con Frascati il prossimo 8 settembre nel 79esimo anniversario del bombardamento della città Tuscolana

Nettuno “gemellata” con Frascati il prossimo 8 settembre nel 79esimo anniversario del bombardamento della città Tuscolana

Nettuno – Il Comune di Nettuno è stato invitato il prossimo 8 settembre a partecipare a Frascati alla cerimonia commemorativa del bombardamento della cittadina dei Castelli Romani avvenuto 79 anni fa.

La decisione della sindaca di Frascati, Francesca Sbardella, di un “gemellaggio” quest’anno con Nettuno nasce dalla storia comune che unisce le due città della provincia romana, entrambe teatro di eventi importanti della Storia del nostro Paese nella metà del secolo scorso.

Frascati subì il pesante bombardamento l’8 settembre del 1943, proprio nel giorno dell’annuncio dell’Armistizio da parte del Generale Badoglio, ad opera degli Alleati che volevano colpire la sede del quartiere generale del Feldmaresciallo tedesco Kesselring.

Nettuno, proprio a partire da quella data, cominciò ad insorgere contro il nazifascismo e, come in tutta Italia, mentre giungevano le notizie delle ritorsioni tedesche, avvertì forte il desiderio e la volontà di porre fine ad una guerra che sembrava infinita.

Per mesi i nettunesi attesero con trepidazione la liberazione che avrebbe posto fine al periodo buio di occupazione e di barbarie. E decisivo fu proprio lo sbarco lungo le coste di Nettuno del 22 gennaio 1944, in cui molti giovani provenienti da Paesi lontani persero la vita per dare agli italiani la libertà. Giovani poco più che adolescenti che avevano lasciato le loro madri, i loro padri, i loro affetti – e che non rividero mai più – che fecero migliaia di chilometri per venire a morire a Nettuno, come ad Anzio, a Cassino e in tante altre parti d’Italia, per combattere contro il nemico tiranno e liberarci da un destino di oppressione e di morte.

L’occasione sarà anche una testimonianza dei due Comuni contro tutte le guerre, ed in particolare quella in Ucraina e un monito alle nuove generazioni per un futuro di pace e di solidarietà. Un segno tangibile di due Città che hanno sofferto tanto ma che hanno avuto anche la forza di riscattarsi.

All’incontro saranno presenti Autorità di governo nazionale, regionale e locali oltre ai Sindaci dei Comuni dell’area. Per Nettuno parteciperà il Commissario Straordinario Bruno Strati, che terrà un discorso commemorativo, accompagnato dal gonfalone e da una rappresentanza di vigili urbani.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: