Monte Compatri: Saba Anglana in concerto con U Consolo e la Banda Filarmonica di Colleferro

Monte Compatri: Saba Anglana in concerto con U Consolo e la Banda Filarmonica di Colleferro

Monte Compatri – Domenica 18 settembre, alle 18.30 arriva in piazza Marco Mastrofini “Respiro bandito”, un concerto per voce e fiati di Saba Anglana con U Consolo e la Banda Filarmonica di Colleferro.

Lo spettacolo, finanziato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, ha il patrocinio del comune di Monte Compatri, il Ministero della Cultura e di Roma Capitale.

L’assessora alla Cultura e al turismo del Comune di Monte Compatri, Serena Gara, ha dichiarato:

“Siamo orgogliosi di ospitare questo spettacolo che vuole essere un inno alla ripartenza dopo questi anni in cui anche i lavoratori dello spettacolo sono stati tra i più provati.

Ringrazio la Città Metropolitana di Roma Capitale per questa opportunità e per sostenere gli spettacoli dal vivo che stanno portando la cultura in molti paesi della provincia”.

vividental

Cantante, attrice e scrittrice italiana di origine etiope, Saba Anglana ha recitato nel telefilm “La squadra”,
ha lavorato in teatro e ha recitato con Marco Paolini.

Inoltre, canta in diverse lingue: dal somalo all’inglese, dallo spagnolo all’amarico, passando dall’italiano.

Anglana ha all’attivo tre dischi. Il primo di questi, “Jidka (The Line)”, è uscito in 60 Paesi tra cui Francia, Stati Uniti, Giappone e Italia.

Case di riposo Villa Il Sogno e Villa Serena

L’ensemble “U Consolo”, invece, sarà composto da Fabio Barovero, ideatore e compositore delle musiche originali, Fabio Tiralongo, sassofonista-conduttore, Sebastiano Nanè, flautista-friscalettista, e il
Maestro Sebastiano Bell’Arte.

“Sarà un’ora di spettacolo live che trascina le note in territori ibridi, dove la parola travasa nel canto e la
Banda del paese ritrova la sua centralità sociale e artistica
– spiega la cantante Saba Anglana – attraverso
una narrazione dal sapore teatrale, brano dopo brano, il pubblico viene condotto in un viaggio fatto di
canzoni e inni, in cui la Banda è l’altro personaggio in scena, costante e imprescindibile, il corpo unico a cui è affidato il respiro e la memoria che si trasforma”.

Condividi

Autore A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: