Monte Compatri, al via dal 1 febbraio lo sportello gratuito d’ascolto

Monte Compatri, al via dal 1 febbraio lo sportello gratuito d’ascolto

Partirà il 1° febbraio il progetto Sportello d’ascolto gratuito del Comune di Monte Compatri a cura della dott.ssa Daniela Sanacore e resterà attivo fino al 30 giugno 2021.

Il progetto intende fornire un servizio di consulenza e sostegno psicologico volto a promuovere la tutela e il benessere dei cittadini offrendo uno spazio riservato, di accoglienza, di ascolto, privo di giudizio dove è possibile chiedere un supporto utile per affrontare situazioni di disagio.

Speriamo che l’attivazione di questo servizio possa essere un aiuto e sostegno ulteriore per la popolazione di Monte Compatri, dai più giovani, agli adulti, ai genitori che sentono il bisogno di trovare un loro spazio di ascolto e di accoglienza”, dichiara Eliana Villa Assessore al Bilancio, Personale, Sociale e Politiche comunitarie. “Ringraziamo la Dott.ssa Sanacore che ha già svolto e continua a svolgere un lavoro efficiente attraverso il servizio di psicologia scolastica nelle scuole del nostro territorio”.

Il servizio è destinato all’intera cittadinanza di Monte Compatri e fornirà consulenze e brevi percorsi di sostegno psicologico. 

Gli obiettivi:

  1. Offrire ai genitori uno spazio d’ascolto, consulenza e di riflessione relativa all’esperienza del proprio vissuto genitoriale, sia come unico nucleo sia nel caso di genitori separati.
  2. Offrire uno spazio di ascolto e consulenza alle coppie che vivono una situazione di malessere o di conflitto e che abbiano difficoltà a trovare da soli una soluzione.
  3. Offrire uno spazio di ascolto e di confronto ai ragazzi, nel quale possano esprimere i propri disagi all’interno di una relazione d’aiuto;
  4. Fornire informazioni adeguate agli studenti per poterli aiutare ad affrontare serenamente le scelte complesse del periodo adolescenziale e pre-adolescenziale;
  5. Offrire uno spazio di ascolto e di consulenza agli adulti che stanno vivendo un momento di difficoltà;
  6. Facilitare la conoscenza e l’accessibilità alle risorse specifiche presenti sul territorio.

Lo sportello d’ascolto sarà strutturato sul modello di colloqui individuali a cadenza settimanale. Le sedute si svolgeranno on line (WhatsApp o Skype). Per i minorenni è necessaria l’autorizzazione di entrambi i genitori.

Si accederà al servizio previo appuntamento al 347/9253628. Il progetto è gratuito.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati