Milano-Bicocca lancia i dottorati internazionali in Nursing and Midwifery e in Strategic Innovation for Sustainable and Smart Ecosystems

(Adnkronos) – Multidisciplinari, in lingua inglese e dalla forte vocazione scientifica e professionalizzante, il corso in Scienze Infermieristiche e Ostetriche e il corso industriale, che unisce imprenditorialità e sostenibilità, offrono rispettivamente 6 e 21 borse di studio Milano, 18 giugno 2024 – Leader e manager dell’innovazione digitale e sostenibile, capaci di agire in ecosistemi e imprese nazionali e internazionali. Professionisti qualificati in grado di contribuire al pieno sviluppo delle potenzialità dell’assistenza infermieristica e ostetrica, nelle sue espressioni tecnico-scientifiche, relazionali e formative. Sono le figure che verranno formate dai due corsi di dottorato avviati con l’anno accademico 2024-2025 dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca, anche grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). I due nuovi corsi di dottorato (che ampliano l’offerta totale dell’ateneo milanese a 22 corsi) sono caratterizzati da una forte connotazione multidisciplinare e da una spiccata vocazione internazionale: sono entrambi erogati in lingua inglese. I loro ambiti di studio e ricerca sono, come indicano le rispettive denominazioni, la “Strategic Innovation for Sustainable and Smart Ecosystems” (trad. “Innovazione strategica per ecosistemi smart e sostenibili”), in un programma disegnato insieme ad alcune delle principali imprese italiane, e la “Nursing and Midwifery” (trad. Scienze infermieristiche e ostetriche), in un percorso formativo che Milano-Bicocca ha elaborato in convenzione con l’Università degli Studi di Mil
ano e l’Istituto Auxologico Italiano IRCCS.
 Il corso di dottorato in “Strategic Innovation for Sustainable and Smart Ecosystems” (SIS2E), coordinato dal professore Paul Marc Matthyssens, è un programma di dottorato industriale, pensato e strutturato in convenzione con le imprese, in cui ogni borsa di studio è legata a un progetto aziendale, per favorire la collaborazione università-aziende e il trasferimento tecnologico. Un corso transdisciplinare che nel collegio docenti prevede referenti delle aziende e membri di tutti i Dipartimenti dell’Università di Milano-Bicocca. Il corso offre 21 borse di studio (8 finanziate dall’ateneo, 7 dalle imprese partner e 6 cofinanziate dal PNRR alle imprese) e 2 posizioni “executive” (riservate cioè ai dipendenti delle aziende) e propone quattro aree di specializzazione: Innovazione di Processi; Innovazione di Prodotti; Innovazione in Società e Organizzazione; Innovazioni nei Sistemi di Welfare. SIS2E formerà ricercatori competenti negli ambiti dell’innovazione digitale (dalla Data Science all’Intelligenza Artificiale), della sostenibilità (dall’economia circolare alla transizione energetica), dell’area sociale (dal contrasto alle disuguaglianze sociali ed economiche alla gestione dell’innovazione dei sistemi di welfare) e dell’area medica (dal drug design all’innovazione dei dispositivi digitali in campo medico). Ricercatori in grado di assumere responsabilità manageriali all’interno di imprese nazionali e internazionali e di condividere i risultati delle loro ricerche con esponenti del mondo imprenditoriale e delle istituzioni sociali, partecipando attivamente al dibattito politico. Le iscrizioni al bando partono il 20 giugno e si protrarranno fino al 19 luglio compreso. Il dottorato in “Nursing and Midwifery”, il primo corso specifico per le Scienze Infermieristiche e Ostetriche in lingua inglese in Italia, coordinato dal professore Davide Ausili, si articola in due aree scientifiche, infermieristica e ostetrica, e mira a formare figure professionali altamente qualificate in grado di contribuire al pieno sviluppo delle potenzialità dei due settori disciplinari, nelle loro espressioni tecnico-scientifiche, relazionali ed educative. Il corso prevede 6 borse di studio (2 di Milano-Bicocca, 1 di Università degli Studi di Milano, 1 di Istituto Auxologico Italiano IRCCS e 2 cofinanziate dal PNRR alle imprese) e si avvale di un collegio di docenti nazionali e internazionali e offre una rete formativa forte della collaborazione con numerose strutture sanitarie lombarde. Il programma si propone di fornire competenze avanzate, disciplinari e interdisciplinari per contribuire allo sviluppo della ricerca infermieristica e ostetrica in tutti i suoi campi di applicazione, con lo scopo di promuovere il miglioramento continuo dell’assistenza infermieristica e ostetrica per soddisfare i bisogni di salute di individui, famiglie e comunità, in accordo con le Direzioni Strategiche Globali per l’Infermieristica e l’Ostetricia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. I futuri dottori di ricerca potranno assumere ruoli di leadership nell’ambito sanitario e accademico. Le iscrizioni al bando partono oggi, 18 giugno, e si protrarranno fino al 9 luglio compreso. «L’offerta della nostra scuola di dottorato si basa su due pilastri fondamentali: la formazione di un capitale umano in linea con le competenze richieste da un mercato del lavoro in continua evoluzione e lo sviluppo di una ricerca scientifica e tecnologica all’avanguardia – afferma la rettrice dell’Università di Milano-Bicocca, Giovanna Iannantuoni –. Il primo corso specifico per le Scienze Infermieristiche e Ostetriche in lingua inglese in Italia, e il corso di dottorato industriale che guarda all’innovazione e alla sostenibilità rispecchiano entrambe le esigenze e formeranno professionisti destinati a diventare la classe dirigente del futuro, in ambito sociale, politico e sanitario. Non solo in un contesto nazionale, ma anche internazionale, come indica la scelta di erogare i due programmi in lingua inglese». «Ricerca e Innovazione sono fondamentali in un’economia basata sulla conoscenza – dichiara la presidente della Scuola di Dottorato dell’Università di Milano-Bicocca, Maria Luce Frezzotti –. Con il corso di dottorato industriale e il corso in Scienze Infermieristiche e Ostetriche ampliamo l’offerta formativa mirando a formare professionisti che sviluppano soluzioni per la ricerca disciplinare e sono consapevoli del potenziale dell'interdisciplinarietà. Professionisti in grado di affrontare temi complessi e muoversi all’interno degli ecosistemi regionali dell’innovazione. Con grande entusiasmo accogliamo i nuovi dottorandi e dottorande nel nostro Ateneo per affiancarli e guidarli nel percorso di sviluppo delle competenze nella ricerca sanitaria, tecnologica e sociale». Il primo triennio dei nuovi corsi di dottorato partirà il 1° novembre. Per maggiori informazioni: [email protected]
 —[email protected] (Web Info)

Last Updated on 18 Giugno 2024 by Redazione

Redazione

error: Tutti i diritti riservati