Messe e celebrazioni, oggi 4 dicembre, per la patrona dei vigili del fuoco Santa Barbara

Messe e celebrazioni, oggi 4 dicembre, per la patrona dei vigili del fuoco Santa Barbara

Oggi 4 dicembre ricorre Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco. In tutta Italia, Roma e provincia si stanno tenendo varie celebrazioni e cerimonie religiose.

Anche ai Castelli Romani, in tutte le caserme (Velletri, Frascati, Marino e anche Nemi con il distaccamento volontari), si stanno tenendo le messe insieme ai vari parroci, alle forze dell’ordine e a tutte le autorità civili, sindaci, amministrazioni comunali e militari.

A Marino, presso il distaccamento dei vigili del fuoco 15A in via ferentum sono stati presenti il sindaco Stefano Cecchi, il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Sabrina Minucci, altri amministratori comunali e consiglieri.

Presenti, inoltre, tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine: i comandanti della polizia locale di Ciampino, Roberto Antonelli, di Rocca di Papa, Gabriele Di Bella, di Marino, la vicecomandante Monica Palladinelli, in rappresentanza di Albano il maggiore Maria Cristina Toti, presenti anche i carabinieri della locale stazione e una rappresentanza del commissariato di Marino con gli agenti di una volante.

Hanno partecipato tutti i pompieri che prestano servizio h24 su territorio composto da diversi comuni del circondario, il loro capo sede e tutti i capireparto e capisquadra delle varie squadre di intervento.

La messa di Santa Barbara, alla presenza anche di un bellissimo quadro della patrona dei vigili del fuoco che tiene in mano la torre medievale di Marino, è ancora in corso tenuta dal Monsignor Pietro Massari della Basilica di San Barnaba. Presente anche Don Faustino, un altro sacerdote locale che concelebra, della Chiesa della Santissima Trinità.

Al termine saranno lette in tutti i comandi la preghiera di Santa Barbara, la preghiera del vigile del fuoco, e così si concluderà la mattinata di commemorazione, o meglio, di ricordo della Santa patrona di tutti i pompieri.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati