Marino verso la Smart City: fibra comunale marino (fcm)

Marino verso la Smart City: fibra comunale marino (fcm)

Marino – Sarà la prima, tra le realtà istituzionali simili nel Lazio e del centro sud d’Italia, a dotarsi di una rete in fibra ottica e ponti radio di proprietà comunale.

La FCM, Fibra Comunale Marino, è in fase di completamento e, una volta terminata, collegherà tutti gli edifici pubblici, scuole comprese, alla sede di Palazzo Colonna, un “bene comune” che consentirà di fruire in modo più agile dei servizi e facilitare le iniziative legate alla cittadinanza digitale.

L’intervento, iniziato nel 2018, getta le basi per trasformare la nostra cittadina in una vera e propria smart city con l’obiettivo di connettere in fibra ottica tutti gli edifici pubblici del territorio e ridurre i costi della connettività di dati e voce.

Il progetto FCM, inserito nella programmazione 2019-2021delle opere pubbliche, parte da uno studio di fattibilità che ha tenuto conto di alcuni punti chiave fondamentali: la scelta di una infrastruttura performante di proprietà comunale, la necessità di prevedere una economicità del progetto, l’idea di guardare subito al futuro per ottenere servizi sempre più efficienti. L’ufficio informatico, debitamente potenziato, gestirà i servizi che viaggiano sulla rete.

Attualmente il progetto prevede il collegamento in banda ultra larga di ben 34 siti tra edifici comunali, scuole, biblioteche, parchi pubblici, centri anziani e punti informativi cittadini (PIC). Con il conseguente aggiornamento della centrale telefonica comunale, inoltre, tutte le strutture pubbliche utilizzeranno la stessa rete dati per i servizi in voce (VOIP).

grafiche settembre

In particolare, saranno le scuole ad ottenere il massimo beneficio, non solo velocizzando la comunicazione tra gli Istituti Comprensivi e le altre strutture comunali attraverso l’utilizzo del solo numero interno ma potranno ottenere, a seconda delle esigenze, maggiore banda larga (prove INVALSI) per utilizzare la massima velocità d’interazione, consultare le banche dati e disporre di connessione stabile per conference call e la didattica a distanza. Oltre a raggiungere i siti attualmente sprovvisti di banda larga, come il quadrante Primo Levi e la località Frattocchie Nuova, con il progetto FCM si potranno attivare, in futuro, numerosi servizi innovativi.

E’ già allo studio un progetto di monitoraggio ambientale con dispositivi di rilevamento distribuiti sul territorio per il
controllo continuo delle emissioni elettromagnetiche. E, inoltre, è in cantiere l’installazione di pannelli a messaggio
variabile che consentiranno d’informare tempestivamente i cittadini sulle notizie più importanti della vita cittadina o di far fronte in modo efficiente alle emergenze.

Ultimo, ma non di minore importanza, la possibilità offerta ai gestori di telefonia, a fronte di un contributo economico prestabilito, di chiedere al Comune di Marino l’utilizzo dei cavidotti comunali per far fronte alle richieste dei privati cittadini e delle aziende locali.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati