Marino, prevenzione favismo: divieto di coltivazione a 300 metri da centro abitato e immobili

Marino, prevenzione favismo: divieto di coltivazione a 300 metri da centro abitato e immobili

Il Comune di Marino ha pubblicato l’ordinanza sindacale per prevenire gli effetti del favismo e la limitazione delle distanze per le colture in prossimità del centro abitato, degli agglomerati di case e vie pubbliche del centro abitato.

Con l’ordinanza viene disposto quanto segue:

1) Il divieto tassativo di coltivazione di fave-piselli, nel raggio di 300 metri in linea d’aria in prossimità del centro abitato e di agglomerati di case nell’ambito rurale;

2) Per le zone non urbane, il divieto di coltivazione sarà imposto con appositi provvedimenti, per un raggio di almeno 300 metri dall’immobile di abitazione usuale, o comunque frequentato da cittadini affetti da favismo, su presentazione da parte degli interessati di istanza specifica, corredata da documentazione medica.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati