Marino, “Legati@Natale.2 nastri rossi ed opere per essere sempre più Comunità”

Marino, “Legati@Natale.2 nastri rossi ed opere per essere sempre più Comunità”

Marino – Domenica 19 dicembre, nel Parco della Pace di Cava dei Selci, verranno inaugurate le installazioni realizzate dai ragazzi delle scuole di Marino, di Roma, Pantelleria, Bergamo e Bonate Sopra e Frascati. Alcune opere resteranno nelle scuole, altre saranno poste in luoghi pubblici, come a Cava dei Selci, e saranno unite con nastri rossi.

Nastri che rappresentano le interconnessioni tra tutti noi e che, anche visivamente, richiamano l’esperienza dello scorso anno quando le città vennero “legate”, come aveva fatto l’artista Maria Lai a Ulassai in Sardegna, suo paese d’origine, in un’opera collettiva che coinvolse l’intera comunità che legò nastri tra le case e alla montagna.

Un gesto simbolico che ha ridisegnato le relazioni vecchie e nuove tra gli abitanti del luogo.

Legati@Natale.2 continua l’esperienza “Legati a Natale”, realizzata nel 2020, che ha visto una grande partecipazione delle comunità di Marino, Bovalino, Bergamo e Bonate Sopra che, con una originale e partecipata iniziativa artistica, hanno legato con nastri rossi le scuole agli spazi del proprio paese.

L’iniziativa, che ha visto coinvolti alunni, famiglie, associazioni ed enti locali di diversi territori, anche a noi distanti, ha creato coesione sociale e partecipazione attiva per contrastare gli effetti devastanti del Covid-19.

Anche per il 2021 rinnoviamo l’esperienza di ritrovarci assieme e continuiamo a riannodare, con nastri rossi, lo spirito di collaborazione e impegno che la comunità ha saputo esprimere. Continuiamo a contrastare, con atti concreti e simbolici, sfiducia, isolamento e povertà educativa, conseguenze rese più drammatiche dalla pandemia ancora purtroppo non completamente debellata.

La ricerca della bellezza, coniugata alla volontà di rendere accoglienti spazi di aggregazione e di socialità, in particolare spazi verdi, sono i rimedi più efficaci per il benessere delle persone, soprattutto dei giovani.

Oggi sempre più gli esperti parlano della necessità di creare occasioni e spazi all’outdoor education per combattere il malessere in aumento tra i giovani.

Così scuole e comunità, in particolare bambini, ragazzi e le loro famiglie, sono stati impegnati nella realizzazione di una installazione, un piccolo bosco, creato con l’utilizzo di prodotti naturali integrati da elaborati creativi personali che trasformano in fiori, frutti, insetti semplici materiali di riciclo.

Un impegno comune perché il significato del Natale rimanga sempre nella mente e nel cuore di tutti. Alcuni pensieri di riferimento hanno costituito la base della proposta operativa che ha visto una adesione appassionata.

Si è voluto riproporre il tema del “legarsi”, della “festa di Natale”, dell’amore per la “natura” e quindi la scelta di usare materiali naturali, poveri e di riciclo. L’immagine archetipa per eccellenza che unisce e ci lega indissolubilmente è quella dell’albero.

Quindi ogni classe coinvolta ha fatto un piccolo alberello formato da quattro canne di fiume, quelle che troviamo nelle nostre campagne, alto circa 2,50 mt. Gli alberi così strutturati sono stati impreziositi da una corolla di foglie, fiori, bacche, farfalle, uccelli ecc. che i nostri ragazzi hanno realizzato con la bravura e la fantasia che sanno esprimere.

Le Scuole hanno, inoltre, condiviso tra loro immagini e pensieri che hanno arricchito le installazioni degli altri Istituti in una condivisione che ha annullato le distanze.

Questa esperienza si sviluppa all’interno del progetto “La Nostra Buona Stella. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro” che ha consolidato negli anni un modello di Comunità Educante solidale e attiva in cui tutti i soggetti coinvolti si sentono partecipi di un processo di inclusione e di trasformazione culturale.

Trasformazione che vede consolidare i valori di tolleranza, accoglienza e fiducia reciproca coniugandoli con i valori della bellezza e dell’armonia negli spazi di vita: un comune sentire e un comune agire per il Bene Comune.

L’evento non avrebbe potuto realizzarsi senza il prezioso contributo del Comune di Marino per il riconoscimento dato all’iniziativa, il Comune di Pantelleria per la vicinanza, le scuole partner per l’impegno profuso nel supportare i ragazzi nella realizzazione delle loro opere: le scuole di Marino, l’I.C. Primo Levi, l’I.C. Santa Maria delle Mole, I.C. Marino Centro e la Scuola Media Statale U. Nobile di Ciampino, l’I.C. Albano di Albano Laziale, l’Istituto Cicerone di Frascati ed il Liceo Artistico Donato Bramante di Roma, l’Istituto V. Almanza della lontana ma adesso vicinissima Pantelleria, la Scuola dell’Infanzia Paritaria “Della Provvidenza” di Bergamo e la Scuola dell’Infanzia “Umberto I” di Bonate Sopra (BG) e I.C. Via del Calice Appio Claudio di Roma.

Inoltre le scuole dell’infanzia di Marino: Il Mondo dei Bambini, Il Girasole, Il Mondo Incantato, Agorà, Nido Famiglia Scarabocchiando a Casa di Barbara.

E ancora il Centro Anziani Cava dei Selci APS e la Pro Loco Boville, che hanno contribuito a rendere più accogliente il Parco. Le associazioni Colle Incantato, impegnata con ragazzi e famiglie straniere sostenuti con la mediazione culturale, il Crif, che aiuta giovani e adulti con dialoghi riflessivi a prendere coscienza dei valori e significati del Natale, Punto a Capo, che ci avvicina ad altri territori e altre realtà sociali, Marino Aperta APS che offre momenti di gioia con il “Piccolo Coro del Fiore Blu”, Il Campo dell’Arte, che ha saputo rendere concreta e partecipata la capacità generativa dell’arte, Arianna Onlus, che insieme ai partner e alla rete territoriale si impegna a costruire una comunità educante nell’ambito del progetto “La Nostra Buona Stella” oltre al Comitato Genitori Marino Centro per l’attivismo dimostrato.

Un particolare ringraziamento va alle mamme dell’Associazione Genitori in Ruolo che hanno saputo creare coesione e partecipazione.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati